Il nuovo Mercedes Tourismo alla prova della strada. La novità della Stella, nelle sue diverse declinazioni, è al centro in questi giorni delle prime sgambate sulle strade della Dalmazia, nel sud della Croazia. A fine ottobre verrà presentato al pubblico al Busworld, ed entro fine 2017 enterà in produzione.

nuovo mercedes tourismo

Tutta la gamma Mercedes Tourismo in prova

Ad assaggiare l’asfalto in questo giorni è, innanzitutto, il tre assi Tourismo L da 13,9 metri motorizzato con 456 cavalli in tandem con Powershift Go 250-8 e dotato di 57 sedute. Non mancano prese Usb e prese di corrente da 230 volt. Lo segue il 13 metri Mercedes Tourismo M, in versione da due e tre assi. All’appello croato si è presentato anche il corto da 12,2 su due assi. I punti di forza del nuovo Tourismo si trovano in ambito di redditività: grazie, in particolare, all’ottimizzazione dell’aerodinamica dell’elegante carrozzeria, completamente ridisegnata, e a un risparmio di peso pari a 200 kg circa, è stato infatti possibile registrare un calo del 4,5 percento circa dei consumi. Il basso coefficiente di resistenza aerodinamica (Cx) pari a 0,33 non ha eguali nel settore degli autobus. Se si aggiunge la riduzione dei consumi merito della generazione di motori OM 470 con pacchetto efficienza introdotta nell’estate del 2016, allora il risparmio arriva a sfiorare perfino il 7 percento. Con una percorrenza di 100 000 km, garantisce Stoccarda, all’anno si risparmiano complessivamente circa 1500 – 2000 l di carburante: una bella cifra per le imprese e al tempo stesso una riduzione dell’inquinamento ambientale pari a quattro-cinque tonnellate di CO2.

\

[fusion_builder_container hundred_percent=”yes” overflow=”visible”][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”]

Mercedes Tourismo, Om 470 in cattedra

La trazione del Tourismo RHD è affidata all’ultima generazione di motori a sei cilindri in linea OM 470 Mercedes-Benz da 10,7 l di cilindrata e al pacchetto efficienza. Nella nuova motorizzazione di punta da 335 kW (456 CV), elevata dinamica di marcia e basso consumo di carburante si coniugano armoniosamente. Altrettanto nuovo nel Tourismo RHD è il compatto motore a sei cilindri OM 936 Mercedes-Benz da 7,7 l di cilindrata e una potenza di 260 kW (354 CV), disponibile a richiesta; un propulsore che, combinando basso consumo a un peso contenuto, permette di aumentare il carico utile e ottenere una redditività ancora maggiore. Nel complesso è possibile scegliere fra cinque livelli di potenza. La trasmissione di forza è affidata al cambio manuale a sei marce o al cambio a otto marce totalmente automatizzato GO 250-8 PowerShift, entrambi prodotti, come l’asse motore posteriore, da Mercedes-Benz.

Sicurezza al top sul nuovo Mercedes Tourismo

Il pacchetto sicurezza vanta il sistema di assistenza alla frenata d’emergenza Active Brake Assist 3 (ABA 3), l’assistente d’arresto per il traffico stop-and-go, il sistema di rilevamento dell’attenzione del guidatore Attention Assist (AtAs). Il prossimo passo è già stato annunciato: a partire dalla primavera del 2018, Mercedes offrirà per l’autobus anche il nuovo Active Brake Assist 4 (disponibile anche sul Setra S 531 Dt), l’unico sistema di assistenza alla frenata di emergenza per gli autobus che frena automaticamente non solo davanti agli ostacoli fissi e che precedono, ma pure di fronte ai pedoni. In tali circostanze avverte il conducente con un segnale acustico, avviando nel contempo una frenata parziale. In questo modo il conducente può reagire frenando a fondo, scartando o avvertendo l’eventuale pedone o ciclista con un colpo di clacson.

[/fusion_builder_column][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”]

Doppia plancia a disposizione

Il nuovo Mercedes Tourismo Rhd sarà sul mercato in tre versioni di lunghezza da 12,3 m a 14,0 m. Tra le novità vi è la possibilità di scegliere tra due versioni di plancia: il “Cockpit Basic Plus” o il “Cockpit Comfort Plus”. La concezione di base del volante multifunzione e della nuova strumentazione con display TFT a colori è identica; forma e funzioni sono tuttavia differenti. La plancia Comfort Plus si distingue tra l’altro per il Coach Multimedia System CMS in formato doppio DIN nonché per gli inserti decorativi. I veicoli con guida a destra sono offerti da
Mercedes-Benz con l’altrettanto originale “Cockpit Comfort”.

nuovo mercedes tourismo

 [/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

In primo piano

Scania Citywide Lf Cng. Scoprilo in un video

Scania Citywide Lf Cng. Sostenibilità è il mantra del nostro presente e futuro. In un settore chiave come quello dei trasporti e del trasporto pubblico urbano, politica e industria stanno lavorando per una mobilità davvero sostenibile. Tra i player del settore che si stanno muovendo in questo solco ...

Articoli correlati

Scania lancia il nuovo Interlink per i servizi interurbani

Scania, negli ultimi due anni, ha introdotto una nuova gamma di autobus urbani, extra urbani e granturismo. Si aggiunge ora il nuovissimo Scania Interlink, progettato per i servizi interurbani. Nuovo telaio, nuova carrozzeria, maggiore versatilità, funzioni di sicurezza avanzate, nuovi servizi per m...

Tar respinge sospensiva concessione bus in Alto Adige

Il Tar di Bolzano ha respinto la richiesta di sospensiva della gara indetta dalla Provincia per l’affidamento della concessione per i servizi pubblici delle linee extraurbane di autobus. «Grazie a questa decisione la Provincia proseguirà con la stipula dei contratti per i dieci lotti con i nuo...

Mims: «Nel 2022 riforma del Tpl e codice contratti»

Nel corso del 2022 il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili «intende proporre una riforma del Traporto Pubblico Locale (Tpl), con un disegno di innovazione normativa che incida sul piano della regolazione, della governance, della modalità di ripartizione dei fondi statali e sul...