L’app Moovit annuncia il rinnovo della partnership con la società di tpl Gtt Torino per fornire informazioni in tempo reale ai cittadini. La collaborazione è stata rinnovata stamattina in piazza Palazzo di Città, nella sede del Comune di Torino, alla presenza di Samuel Sed Piazza, direttore europeo delle partnership di Moovit, Maria Lapietra, Assessora alla viabilità, trasporti, Infrastrutture e mobilità sostenibile della Città di Torino e Claudio De Consoli, responsabile Marketing e Vendite di Gtt.

Moovit e Gtt Torino, la collaborazione per informare i passeggeri

La collaborazione tra Moovit e Gtt Torino permette agli utenti del trasporto pubblico di individuare velocemente tramite l’app le soluzioni migliori per raggiungere la propria destinazione, conoscere in tempo reale l’orario di arrivo del mezzo pubblico alla fermata e il livello di capienza del mezzo e di ricevere le comunicazioni su eventuali modifiche improvvise o pianificate alla rete di trasporto pubblico.

All’interno dell’app Moovit sono state ora completamente rimappate e inserite le oltre 200 linee urbane, extraurbane e scolastiche operate da Gtt e le oltre 3500 fermate presenti sul territorio della provincia di Torino. Sono oltre 250 i milioni di passeggeri annui serviti da Gtt (dato riferito al 2019 pre-covid) che accedono a un servizio innovativo e gratuito, comodo per lavoratori e studenti ma anche, grazie alla funzionalità multilingua, anche per i turisti, che spesso hanno difficoltà a muoversi con il trasporto pubblico in un territorio che non conoscono.

Il commento sul rinnovo della partnership

«Quando due realtà come Moovit e Gtt decidono di proseguire la collaborazione vincente avviata negli scorsi anni non può che essere una buona notizia» dichiara Samuel Sed Piazza, direttore europeo delle partnership di Moovit. «La visione globale e l’esperienza tecnica di Moovit si uniscono alla territorialità di Gtt. Un connubio importante per continuare a offrire a pendolari, turisti e viaggiatori business strumenti innovativi per spostarsi in maniera veloce ed efficiente a Torino e provincia».

«Gtt ha investito ingenti risorse nel controllo informatizzato e nella geolocalizzazione dei mezzi, precondizione per garantire lo sviluppo dell’infomobilità come parte integrante del servizio di trasporto. Sono stati inoltre attuati interventi anche organizzativi» sottolinea Giovanni Foti, Amministratore Delegato di GTT. «Meno di 2 anni fa è nata la Centrale di Comunicazione, una struttura interna che connessa con le Centrali Operative GTT, comunica e rende disponibile in tempo reale l’informazione sullo stato del servizio ai clienti tutti i giorni dell’anno. Siamo particolarmente soddisfatti di rinnovare questa partnership: è proprio grazie a partner tecnologici innovativi come Moovit che riusciamo a valorizzare la nostra attività di trasporto e di infomobilità e offrire ai clienti servizi d’informazione all’avanguardia e attenti alle esigenze dei singoli».

«La Città di Torino ha da sempre sostenuto l’innovazione tecnologica nel mondo dei trasporti grazie a professionalità interne tutte torinesi come quelle di 5T e GTT» dichiara Maria Lapietra, Assessora alla viabilità, trasporti, Infrastrutture e mobilità sostenibile della Città di Torino «Abbiamo sviluppato importanti tecnologie per il controllo semaforico, per l’infomobilità e abbiamo il primato di aver dato vita alla prima metropolitana completamente automatica in Italia. Realtà come Moovit, che ci permettono di confrontarci con scenari internazionali, sono per noi di forte stimolo a rimanere aggiornati e promuovere progetti innovativi per la mobilità sostenibile».

In primo piano

Articoli correlati

Iveco Streetway, la nuova gamma urbana con focus su diesel e CNG

Iveco Streetway, su il velo sulla nuova gamma urbana Iveco. Attenzione: non si tratta di un rimpiazzo dell’Urbanway, che rimarrà in vendita in tutta Europa. Il lancio della gamma Streetway rappresenta l’atto di debutto della collaborazione con Otokar, e sarà prodotta nello stabilimento t...