Venti autobus (tutti a gasolio) in arrivo per Mobilità di marca. L’azienda trevigiana ha appena chiuso le procedure di assegnazione di diverse gare d’acquisto: entro l’estate scenderanno in strada nove 12 metri, otto snodati e un corto, tutti rigorosamente della famiglia Citaro. Completano il quadro due Setra S 315 Ul da dodici metri che, insieme ai 18 metri, saranno deputati al servizio interurbano.

41 autobus nuovi in due anni per Mom

È la stessa Mom a dare notizia della commessa in avvio in una nota stampa. In tutto, sono stati rinnovati 41 autobus (su 453 della flotta) in un biennio, grazie a un investimento nell’ordine dei 12 milioni di euro. Infatti, si riassume nel comunicato, nel corso del 2016 sono arrivati 5 bus a metano per il servizio urbano, un elettrico, 14 autobus Euro VI per il servizio urbano ed extraurbano. All’orizzonte vi è l’arrivo di altri venti mezzi, in consegna tra giugno e luglio 2018, per un investimento di oltre 6 milioni co-finanziati dalla Regione Veneto. In un biennio quindi, sono arrivati su strada 41 bus e, di conseguenza, sono stati rottamati altrettanti mezzi vetusti. In ambito urbano a Treviso sono in servizio 54 bus, 35 a metano, 19 Euro VI.

Ultime gare? Mercedes,

Scorrendo le specifiche degli autobus appena assegnati, ecco che sbarcheranno in provincia di Treviso ventuno mezzi firmati Evobus. Per cominciare, arriveranno due Setra S315UL costati 481mila euro. Quindi, in lista ci sono otto Citaro O530G (2,9 milioni di euro complessivi), un Citaro K da 10,5 metri costato 260mila euro e nove Citaro da 12 metri costati 2,4 milioni.

In primo piano

Praticko, QuickBuy conquista (e soddisfa) anche Locatelli Autoservizi

Pratico come…Praticko. Si chiama così il software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato, ideato e sviluppato da Soluzione 1 srl. Nell’autunno del 2021, in piena seconda ondata pandemica, Praticko ha lanciato QuickBuy Stop, soluzione smart pe...

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati

Tpl, Amts Catania potenzia geolocalizzazione e monitoraggio dei bus

Amts Catania sta potenziando l’intero sistema di geolocalizzazione e monitoraggio dei propri autobus. Gli obiettivi, sono quelli di migliorare l’affidabilità e la tempestività delle informazioni fornite agli utenti sugli orari di passaggio alle fermate, visualizzate sia sulle paline elet...
Tpl