L’unione fa la forza, si sa. Ed ecco allora che Marino Bus e Autolinee Federico rinsaldano la partnership e annunciano i nuovi collegamenti da e per la Calabria, d’ora in poi ancor più vicina a Napoli, Roma, a tutta l’Italia centrosettentrionale e anche ai Paesi europei come Svizzera, Francia, Lussemburgo e Germania.

Tale risultato suggella l’alleanza, avviata in estate, che ha generato valore per i viaggiatori calabresi e non: ha infatti consentito di combinare la capillarità di un servizio presente in tutta la regione con le enormi potenzialità di un grande network di destinazioni in Italia e all’estero. Da qualche mese, infatti, i viaggiatori possono agevolmente raggiungere – con un biglietto unico e grazie all’hub MarinoBus di Bologna – città quali Verona, Trento, Bolzano, Milano, Torino, Genova e Trieste. 

Pietro Federico, amministratore di Interbus Federico-Autolinee Federico, ha dichiarato: «È la nostra clientela storica la principale beneficiaria del potenziamento dell’accordo di collaborazione e commercializzazione reciproca con MarinoBus, un’azienda capace di innovare costantemente i servizi di trasporto. Già in estate gli utenti avevano apprezzato le inedite opportunità di viaggio nate dalla partnership. Ora tali opportunità vengono moltiplicate per numero non solo di collegamenti ma, soprattutto, di aree territoriali servite. Un fatto di grande valenza socioeconomica per la popolazione, perché integra il servizio degli operatori pubblici, spesso insufficiente e poco competitivo non solo su strada, e risponde alle esigenze di utenti sempre più attenti alla qualità».

“Siamo davvero soddisfatti non solo per il prevedibile boom di prenotazioni sui nuovi collegamenti, soprattutto in vista dei rientri a casa per le vacanze. Ma perché, grazie a un partner affidabile ed esperto del mercato locale come Autolinee Federico, completiamo la copertura della Calabria, strategica per il nostro sviluppo su scala nazionale. Il 2019 è stato l’anno delle prime corse da e per l’area di Crotone e l’arco ionico. Poi, nonostante la pandemia, abbiamo ampliato le soluzioni di viaggio in questi territori e istituito – in sinergia con l’operatore locale Egea Global Services – i collegamenti con Cosenza, Rende, Tarsia, Spezzano e Frascineto.  Infine, abbiamo esteso il servizio anche nel reggino e nel catanzarese proprio con l’avvio della collaborazione con Autolinee Federico, poi evoluta nell’annuncio odierno” ha commentato Gerardo Marino, Amministratore Unico di MarinoBus.

Tutte le corse MarinoBus e Autolinee Federico

Con MarinoBus e Autolinee Federico, corse giornaliere e in totale comfort collegano entrambi i versanti della Calabria a Napoli, Roma, Firenze, Pisa, Siena, Arezzo, La Spezia, Perugia, Assisi, Orte, Terni, Foligno, Spoleto, Lauria, Sicignano degli Alburni e Sala Consilina. 

Le partenze avvengono da oltre 50 località, tra cui i capoluoghi e i centri più popolosi della regione: Reggio Calabria, Crotone, Catanzaro e Cosenza (con la vicina Rende, servita anche da una corsa Fast per Roma) ma anche Villa San Giovanni, Gioia Tauro, Vibo Valentia, Lamezia Terme, Palmi e Rosarno. 

Autolinee Federico porta in dote alla partnership anche le fermate di Melito di Porto Salvo, Bova Marina, Palizzi Marina, Brancaleone, Africo, Bianco, Bovalino, Ardore Marina, Locri, Siderno, Gioiosa Marina, Roccella Ionica, Caulonia Marina, Riace Marina, Monasterace Marina, Guardavalle, Santa Caterina dello Ionio, Badolato Marina, Isca Marina, Sant’Andrea dello Ionio Marina, Davoli Marina, Soverato, Montepaone Lido, Squillace, Germaneto e San Mango d’Aquino.

I biglietti per i nuovi collegamenti sono acquistabili online attraverso le app gratuite MarinoBus o MyFederico, oppure su www.marinobus.it e www.autolineefederico.it, telefonicamente ai numeri 080 3112335 (MarinoBus) o 0965 1700009 (Autolinee Federico) e, infine, di persona presso una delle tante agenzie di viaggio e biglietterie autorizzate.

In primo piano

D’Auria Furore. Il minibus turistico per la ripartenza

Il nuovo corso del Gruppo D’Auria prende il via nella nuova sede, già pronta a febbraio 2020, poco prima che si abbattesse l’uragano pandemico. E prende forma con una nuova freccia al proprio arco, il modello Furore in grado di alloggiare 31 persone su telaio Daily, e sull’onda di una chiara divisio...

Articoli correlati

26 autobus elettrici targati Karsan per Deva (Romania)

L’elettrificazione delle reti di trasporto della Romania continua a pieno ritmo, anche grazie a Karsan, che ha infatti vinto un appalto per 26 autobus elettrici per la città di Deva. Il costruttore turco aveva già consegnato veicoli elettrici a molte città della Romania e firmato contratti ad ...

Genova, il trasporto pubblico diventa gratuito

Il primo dicembre Genova comincera’ la sperimentazione del trasporto pubblico locale gratuito, a partire al momento dagli impianti verticali (ascensori, funicolari e cremagliere) e metropolitana. L’obiettivo, ha spiegato il sindaco Marco Bucci “e’ incentivare l’utilizzo...