Mobilità di marca cerca conducenti d’autobus. Aperto il bando per la selezioni. Dopo l’approvazione nei mesi scorsi del Piano Industriale e l’acquisto di 25 nuovi mezzi, l’operatore trevigiano ha indetto una selezione pubblica per la formazione di una graduatoria di “Operatore di Esercizio” (Autisti di autobus) che andranno ad affiancare i nuovi autisti che prenderanno servizio a breve. Il contratto sarà a tempo parziale. Clicca QUI per visualizzare il bando.

Lavoro come conducente per Mobilità di marca

I lavoratori selezionati dovranno essere in possesso delle abilitazioni richieste, per svolgere mansioni di guida di mezzi abilitati al trasporto di persone e tutte le attività accessorie previste dal contratto nazionale di categoria. La nota diramata dagli uffici di Mom puntualizza: «Sarà applicato il Contratto Autoferrotranvieri, con rapporto di lavoro a tempo parziale e secondo quanto prevede la normativa contrattuale». La domanda di ammissione alla selezione dovrà essere redatta su carta semplice in busta chiusa, entro e non oltre le ore 12 del giorno 30 aprile, recante all’esterno l’indicazione del mittente e la dicitura “Selezione per operatore di esercizio” e indirizzata a: Mobilità di Marca Spa Ufficio segreteria, via Polveriera, 1 – 31100 Treviso. Tutte le informazioni a QUESTO LINK.

Il rinnovo della flotta Mom

Intanto, tra fine febbraio e inizio marzo si è conclusa l’aggiudicazione dei mezzi acquistati anche grazie al cofinanziamento del Piano Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo (POR-FESR). Si tratta di 15 Setra S418 Le da 15 metri e 10 urbani Citaro da 12 metri. Il bando in questione è il primo importante appalto – un valore a base d’asta di 7,46 milioni di euro, finanziati mediamente al 50%da risorse proprie Mom – nell’ambito della progettazione strategica di sviluppo della mobilità sostenibile della Marca. Lo si apprende dal comunicato diramato dall’azienda. L’acquisto riguarda 15 autobus per l’ambito suburbano, lunghi 15 metri (modello Setra S418 LE, aggiudicati a Euro 274.650 per mezzo) e 10 bus urbani da 12 metri (modello Mercedes Citaro aggiudicati a Euro 277.900 per mezzo). Tutti i bus hanno caratteristiche per garantire la piena accessibilità anche ai passeggeri con ridotta mobilità (pianali ribassati o low entry) e delle più moderne tecnologie al servizio dell’utenza, come predisposizione Wi-Fi, Videosorveglianza, monitor bifacciali per informazioni all’utenza.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl