Accelera by Cummins, il segmento di business a zero emissioni di Cummins, sta collaborando con il costruttore turco di autobus BMC per fornire loro le batterie per gli e-bus.

Le società hanno firmato una lettera di intenti per l’alimentazione degli autobus urbani di BMC da parte di Accelera: è la prima volta che la BP97E, la più recente batteria al nichel manganese cobalto (NMC) viene utilizzata in Europa.

La Batteria Accelera by Cummins BP97E per BMC

Le batterie BP97E dovrebbero essere consegnate nella prima metà del 2024 e gli autobus dovrebbero essere consegnati ai clienti nel 2025.

La BP97E è una batteria ad alta densità energetica ed è l’ultimo sviluppo della piattaforma di batterie NMC di Accelera. La capacità di accumulo di un singolo pacco è di 97 kWh, per un massimo di energia a bordo fino a 582 kWh con una configurazione a sei batterie.

Gli autobus urbani saranno venduti in Turchia, il mercato nazionale di BMC, e saranno utilizzati in tutta Europa.

Il portafoglio di batterie multi-chimiche di Accelera comprende batterie al nichel manganese cobalto (NMC) e batterie al litio ferro fosfato (LFP), progettate per adattarsi a una varietà di veicoli commerciali elettrici e applicazioni industriali.

Il lancio della nostra batteria NMC in Turchia e in Europa, in collaborazione con BMC, è una pietra miliare per Accelera, che sta espandendo la sua offerta di batterie elettriche in nuove regioni del mondo. La collaborazione con BMC per l’alimentazione degli autobus urbani elettrici dimostra la capacità di Accelera di fornire tecnologie innovative a zero emissioni e siamo entusiasti di lavorare insieme per fornire soluzioni sostenibili alle città e ai paesi di tutta Europa“, ha dichiarato Brian Wilson, Direttore Generale della eMobility di Accelera (nominato alla fine del 2023).

Potrebbe interessarti

In primo piano

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati