In Kosovo oggi sarà una giornata di lutto nazionale per le vittime dell’incidente in Croazia in cui un autobus si è ribaltato. Lo ha proclamato la presidente del Kosovo, Vjosa Osmani.

Una giornata per le vittime dell’autobus ribaltato in Croazia

Nella giornata di oggi è stato proclamato il lutto nazionale a seguito del tragico incidente stradale di ieri mattina in cui un autobus si è ribaltato in Croazia, lungo l’autostrada Belgrado-Zagabria. Il veicolo era partito dalla Germania ed era diretto in Kosovo. Il bilancio drammatico è di 10 morti e 45 feriti.

Il presidente della Repubblica del Kosovo, Vjosa Osmani, ai sensi della Costituzione del Kosovo, ha deciso che lunedì 26 luglio 2021, sia dichiarata giornata di lutto statale in onore dei cittadini della Repubblica del Kosovo, che tragicamente hanno perso la vita nell’incidente stradale nella Repubblica di Croazia“, si legge in un comunicato stampa diffuso dalla presidenza, aggiungendo che Osmani ha interrotto la sua visita in Giappone e tornerà oggi in Kosovo. L’autobus trasportava 67 passeggeri ed era partito da Francoforte alla volta di Pristina prima di ribaltarsi nella località croata. La maggior parte dei passeggeri erano cittadini kosovari che risiedono all’estero. I media croati hanno riferito che l’autista dell’autobus ha ammesso che a un certo punto durante il viaggio si sarebbe appisolato.

In primo piano

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati