Schermata 2016-06-14 alle 10.28.08

Dopo Parigi, ora anche Marsiglia inaugura la sua prima linea interamente servita con mezzi elettrici. A contribuire al progetto di conversione della linea 82 è Irizar che ha fornito a Régie des Transports de Marseille (RTM) sei nuovi i2e totalmente elettrici. Si tratta di autobus a pianale ribassato con due porte d’accesso e una rampa elettrica in prossimità della porta centrale. Internamente gli ampi spazi consentono di ospitare a bordo 51 passeggeri in piedi e 27 seduti, per un totale di 77 viaggiatori. L’Irizar i2e è inoltre un autobus silenzioso e dalla lunga autonomia: un ciclo completo di ricarica consente di percorrere fino a 240 km, all’incirca dalle 12 alle 16 ore. La messa su strada di questi nuovi autobus coincide con la fine di un progetto di test iniziato nel 2015 che ha portato a risultati positivi, confermati dall’azienda di Marsiglia, dal punto di vista delle performance e del comfort a bordo. Il contratto siglato tra Irizar e RTM include inoltre uno stock di 16 batterie e una stazione di ricarica intelligente installata presso il deposito.

Schermata 2016-06-14 alle 10.28.17

In primo piano

Energy Mobility Solutions, la bussola di Iveco Bus per guidare i clienti verso la transizione energetica. L’intervista a Federica Balza, Sales Infrastructure Engineer

Si chiama Energy Mobility Solutions ed è il modello di business per la mobilità elettrica messo a punto da Iveco Bus per supportare gli operatori nella transizione energetica, offrendo una soluzione chiavi in mano su misura, dalla progettazione dei veicoli e delle relative installazioni alla loro re...

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati

Wayla, la startup che porta il trasporto on-demand (e condiviso) a Milano

Si scrive “Wayla”, ma si legge “uei là”, alla milanese, per intenderci. E proprio a Milano Wayla farà il proprio debutto a ottobre, lanciando un servizio di trasporto su richiesta, in sharing, che conterà inizialmente su una mini flotta di cinque mezzi, Fiat Ducato allestiti da Olmedo e a motorizzaz...
News