Monaco di Baviera, MAN Lion’s City E al debutto in servizio regolare.

Il bus elettrico a batteria sta affrontando un periodo di test con l’operatore Mvg: durante la prova sul campo, l’operatore del trasporto pubblico si concentra in particolare sull’autonomia dell’elettrico. Mvg sta utilizzando il MAN Lion’s City E sulla linea di autobus 100 nel centro di Monaco di Baviera.

man lion's city e monaco

Monaco, dieci anni per la transizione energetica

“Il nostro obiettivo per i prossimi dieci anni è chiaro: vogliamo prendere le distanze dai combustibili fossili e procedere verso operazioni a zero emissioni. Per questo, abbiamo bisogno di autobus elettrici affidabili che abbiano una lunga autonomia“, dice il capo della Mvg Ingo Wortmann.

L’obiettivo di Mvg è infatti quello di rinnovare gradualmente la propria flotta di autobus per passare ad azionamenti senza emissioni. Per questo motivo, Stadtwerke München (Swm) e Mvg mantengono partnership innovative con diversi produttori. Le aziende testano regolarmente anche nuovi autobus elettrici.

MVG ha cinque autobus elettrici in uso sulla linea 100. Altri sono stati ordinati e dovrebbero arrivare a Monaco di Baviera quest’anno. Entro il 2021, la flotta di autobus elettrici di Mvg comprenderà almeno 26 veicoli. Gli autobus utilizzeranno il 100% di elettricità verde – proprio come la metropolitana e i tram.

MAN Lion’s City E a Monaco di Baviera: esercizio regolare

L’autobus elettrico MAN Lion’s City E sta viaggiando a Monaco di Baviera sulla linea di autobus MVG “Museenlinie 100” tra le stazioni Hauptbahnhof e Ostbahnhof nell’ambito di una prova sul campo.

“Si tratta di un’anteprima in quanto il Lion’sCity E viene utilizzato per la prima volta in servizio regolare nella capitale bavarese Monaco di Baviera”, afferma Rudi Kuchta, responsabile della Business Unit Bus di MAN Truck & Bus.

Il bus da 12 metri conserva i colori e l’equipaggiamento della MVG, quindi è immediatamente riconoscibile come veicolo dell’operatore del trasporto pubblico di Monaco di Baviera.

L’autobus elettrico può ospitare fino a 88 passeggeri. Una caratteristica cruciale all’interno del veicolo è l’area di seduta ottimizzata nella parte posteriore, risultante dall’omissione della torre del motore. Gli sviluppatori hanno sfruttato la loro libertà creativa per creare condizioni di luce più accattivanti e installare qui quattro posti a sedere aggiuntivi.

man lion's city e monaco

MAN Lion’s City E a Monaco di Baviera, 200 km di autonomia

Il bus elettrico è mosso da un motore centrale sull’asse posteriore. Secondo la MAN, questo è progettato in modo più semplice e più accessibile rispetto ai motori ai mozzi delle ruote. Lo stesso asse motore è installato anche negli altri modelli della nuova generazione Lion’s City. Ciò offre vantaggi per quanto riguarda i lavori di manutenzione e il costo totale di proprietà (TCO). Nel bus, la trasmissione completamente elettrica produce tra 160 kW e un massimo di 240 kW.

L’energia per questo viene fornita da sei moduli batteria agli ioni di litio con 480 kWh di capacità installata. Ciò consente al Lion’s City E di garantire in modo affidabile un’autonomia di 200 km (e fino a 270 km in condizioni favorevoli) per l’intera durata di vita delle batterie, sottolinea il produttore. Con una potenza di carica fino a 150 kW, l’autobus può essere completamente caricato in meno di tre ore.

man lion's city e monaco

Tecnologia MAN per le batterie del Lion’s City E

“Il tema dell’autonomia è particolarmente importante per SWM e MVG. Anche come questo si comporta a seconda del numero di passeggeri e delle condizioni climatiche”, dice Kuchta e aggiunge: “Siamo ottimisti sul fatto che MVG e MAN saranno molto soddisfatti dei risultati.

Dopo tutto, durante lo sviluppo della Lion’s City E, siamo stati in grado di utilizzare la sofisticata tecnologia delle celle a batteria del gruppo. Allo stesso tempo, le batterie sono state adattate alle particolari esigenze dell’utilizzo degli autobus urbani. La competenza MAN è dimostrata anche dal sofisticato sistema di gestione della temperatura che garantisce una disponibilità particolarmente buona in qualsiasi periodo dell’anno”.

“Ciò che conta ora sono batterie potenti, un peso ridotto per i veicoli e la massima efficienza possibile per quanto riguarda i sistemi di riscaldamento e raffreddamento”, dice ancora una volta il capo della MVG Ingo Wortmann.

MAN Lion’s City E a Monaco di Baviera, una tabella di marcia

Nell’ambito della tabella di marcia per la mobilità elettrica, MAN ha avviato intense prove sul campo con il nuovo bus elettrico per acquisire esperienza pratica nelle operazioni di servizio regolare. Nel 2020 la flotta dimostrativa di 15 autobus elettrici sarà quindi in funzione in cinque paesi europei (Germania, Spagna, Lussemburgo, Belgio, Francia).

Già nel dicembre 2019, MAN Truck & Bus ha consegnato i primi due autobus elettrici da 12 metri agli operatori di trasporto Hamburger Hochbahn AG e Verkehrsbetriebe Hamburg-Holstein GmbH per l’uso quotidiano nella città portuale anseatica. MAN consegnerà inoltre l’autobus elettrico da 18 metri agli operatori dei trasporti Kölner Verkehrs-Betriebe AG (KVB) di Colonia e Transports Metropolitans de Barcelona (TMB) in Spagna, per effettuare anche lì le prove pratiche previste.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Un po’ funivia, un po’ bus: viaggio alla scoperta di ConnX

Ha superato con successo l’articolata fase di test e tra un anno sarà definitivamente pronto per fare il suo ingresso nel mercato. L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi a Vancouver sul palcoscenico più importante del settore, il congresso mondiale dei trasporti a fune: ConnX, la rivoluzione ecol...