TRAVEL 874x90

Gtt annuncia una fase di tagli. Le spese desinate ai fornitori caleranno in maniera drastica, con un ipotizzato meno 20 per cento in ambito di pulizie.

Lo riporta oggi il Corriere della sera (via Clickmobility). Gtt avrebbe infatti comunicato ai fornitori, tramite lettera, l’obiettivo di contenere i costi aziendali attraverso la riduzione delle attività ritenute non strategiche.

Gtt Torino

Meno 20 per cento dei costi di pulizia

Sempre secondo il Corriere, le spese per la pulizia delle vetture arriverà a calare del 20 per cento. Non si è fatta attendere la risposta dei rappresentanti sindacali: «La decisione di Gtt – scrivono – è arrivata nonostante avessimo formulato, tramite il consorzio Gisa, una proposta con una modesta riduzione di prestazioni e canone che la nostra società si impegnava a farsi carico senza incidere su occupazione e retribuzione. Alla nostra proposta Gtt ha aggiunto pesanti tagli prestazionali, che determinano un’importante riduzione su tutti i lotti di circa il 18 per cento».

Gtt e il rinnovo della flotta

A Torino sono entrati recentemente in servizio 74 nuovi autobus Mercedes Conecto. Che si sono aggiunti ai 41 Iveco Crossway acquistati tramite gara Consip. Boccate d’aria per la municipalizzata torinese. In luglio la Regione aveva confermato a Gtt l’impegno a contribuire al piano di rinnovo della flotta (sostituzione di circa 300 bus) orientando finanziamenti e politiche di acquisto verso veicoli con alimentazione elettrica o a metano in coerenza con le strategie concordate da Gtt con la Città di Torino.

Articoli correlati

Industria Italiana Autobus, ecco il Citymood LNG Classe II

Industria Italiana Autobus ha sollevato il velo sul Citymood Lng in allestimento specifico per il Classe II. Qualche settimana fa il gruppo aveva presentato, a Valle Ufita, il Citymood a gas naturale liquefatto in una versione Classe I con possibilità di omologazione anche per l’interurbano. O...
Tpl