Gtt, l’assemblea dei soci ha autorizzato il piano industriale per i prossimi anni (dal 2018 al 2021). Il voto è avvenuto alla presenza dei rappresentanti di Fct, la holding finanziaria del Comune di Torino che controlla il 100% delle azioni GTT. Presente anche il presidente di Fct, Susanna Fucini.

Gtt tra razionalizzazione ed esternalizzazione

Materialmente, il piano si articola attraverso le seguenti linee guida. Innanzitutto verranno messi in atto interventi di razionalizzazione della rete di trasporto pubblico e una rivisitazione della politica tariffaria. È previsto un maggiore utilizzo dei subaffidamenti a vettori esterni, soprattutto sulle linee suburbane. Infine, si procederà verso una diversa gestione del settore manutenzione bus, anche attraverso interventi da attuare in contemporanea all’acquisto di nuovi mezzi, peraltro necessari per ridurre l’età media del parco circolante. Tali azioni, secondo gli auspici, consentiranno un miglioramento del rapporto tra costi operativi e ricavi e libereranno risorse per gli interventi sul personale con l’impegno ad attuare tutte le azioni possibili per l’utilizzo di strumenti non traumatici.

Gtt, serve situazione finanziaria stabile

Lo scorso 2 gennaio il Piano era stato approvato dal Consiglio di Amministrazione di Gtt, riunito sotto la Presidenza di Walter Ceresa. Il piano è stato redatto per un rilancio di Gtt attraverso la creazione di una situazione finanziaria stabile che permetta un miglioramento della gestione industriale, avendo come obiettivo principale la crescita dei livelli di efficienza e di qualità del servizio per i cittadini.

Articoli correlati

Approvato il progetto definitivo della tranvia Milano-Limbiate

È arrivato il tanto atteso via libera al progetto definitivo per la riqualificazione della tranvia Milano-Limbiate. Il costo dell’opera? Circa 180 milioni di euro (179.224.972 euro, per l’esattezza).Per far partire i lavori risulta necessario reperire ulteriori finanziamenti per un valor...
Tpl

Dieci Daily Mobi per il trasporto interurbano di Napoli

EAV, Ente Autonomo Volturo, ha dato il benvenuto a dieci nuovi minibus destinati al servizio di trasporto interurbano nell’area della provincia di Napoli. Si tratta di 10 Daily Mobi di Iveco Bus modello 70C18HA8 CC/P: lunghezza di 6,99 metri, 32 posti in piedi, 8 a sedere, e a una postazione per le ...

Tper dà il benvenuto a 9 Iveco Crossway per il bacino bolognese

Nuovi autobus extraurbani Tper sulle strade metropolitane della provincia di Bologna: si tratta di 9 Iveco Crossway che entreranno in linea tutti entro metà dicembre. Sono assegnati al deposito di Prati di Castel di Casio e ai gruppi esterni di Vidiciatico e Montese e troveranno impiego sulle linee ...