Tra Brest e Grenoble sono già operativi due mezzi double-decker Volvo Bus 9700 alimentati a biodiesel da colza Oleo100, prodotto in Francia da Saipol (Avril Group)

Volvo Buses e FlixBus hanno siglato un accordo di collaborazione per accelerare la transizione green dei viaggi su gomma in tutto il mondo. Primo atto, la sperimentazione francese. Con il biodiesel da colza è previsto -70% di COe -80% di emissioni di particelle fini.

Autobus biodiesel per Flixbus

Gli autobus introdotti fra Brest e Grenoble, alimentati a Oleo100 prodotto dalla società francese Saipol, si aggiungono a quelli già operativi tra Nizza e Tolosa da novembre 2021 e tra Vannes e Parigi da giugno 2022, sempre prodotti da Volvo e alimentati a Oleo100. 

Attraverso l’impiego di Oleo100 fra Brest e Grenoble, FlixBus prevede di ridurre su questa linea circa il 70% di emissioni di CO2 e fino all’80% di emissioni di particelle fini, garantendo, al tempo stesso, le medesime performance di un tradizionale motore a diesel.  

«Grazie ai suoi veicoli all’avanguardia, Volvo Bus è in grado di supportare efficacemente la nostra visione di una mobilità sempre più green, garantendo contemporaneamente elevati standard di  qualità in linea con le esigenze del nostro pubblico. Siamo lieti di aggiungere altri due mezzi a quelli già operativi in Francia, portando a cinque il numero di veicoli Volvo impiegati sul territorio. Il nostro obiettivo, a livello mondiale, è quello di implementare con diversi partner soluzioni di trasporto efficaci per ridurre quanto più possibile l’impatto ambientale del servizio FlixBus. In questo, la Francia rappresenta senz’altro un pioniere d’innovazione, complici le collaborazioni già siglate con realtà come Volvo Bus, Morio e Saipol», ha dichiarato Fabian Stenger, COO di Flix SE.

Nell’ambito delle azioni intraprese da Flix per una mobilità più green, queste sperimentazioni si affiancano, fra le altre cose, all’impiego di una flotta altamente efficiente in termini di consumi e all’accordo con la ONG Atmosfair per consentire a chi viaggia di azzerare interamente l’impatto ambientale della propria corsa attraverso la compensazione delle relative emissioni di CO2.

Il lancio della linea che collega Brest e Grenoble si è offerto come occasione, per FlixBus e Volvo Buses, di formalizzare un nuovo, importante sodalizio che consentirà alle imprese partner di FlixBus di accedere con maggiore facilità ai veicoli Volvo Buses, ponendo in questo modo le basi per un’accelerazione della transizione green del settore dei viaggi su gomma.

Articoli correlati

Arst mette a gara 118 autobus ibridi (diesel)

Arst (Azienda Regionale Sarda Trasporti) ha pubblicato un bando di gara per la fornitura di 118 autobus Classe I (suburbani) a trazione con alimentazione ibrida (elettrica-diesel) suddivisa in due lotti per un valore di 86,5 milioni di euro. 71,7 dei quali per il lotto numero uno per 100 mezzi da 12...

I nuovi E-Way di Iveco Bus sbarcano in Uruguay

La mobilità sostenibile ed elettrica di casa Iveco Bus arriva anche nelle strade dell’Uruguay, dove il costruttore ha portato la nuova generazione di mezzi E-Way full electric. «La sostenibilità è una priorità fondamentale per Iveco Bu. È una scelta che facciamo ogni giorno, considerando l&#82...

La storia di Franco Pala, autista del Cagliari Calcio da 6 anni

Il dodicesimo uomo del Cagliari Calcio. Non ce ne vorrà la tifoseria del Casteddu (perché solitamente il dodicesimo uomo è il pubblico della squadra), ma almeno per questa volta l’uomo in più dei rossoblù è Franco Pala. Che di professione non fa il calciatore, ma il conducente di bus. E il signor Pa...