Entro il 2025, Flixbus e Scania intendono equipaggiare fino a 50 autobus con la tecnologia Bio-LNG. Irizar sta integrando a tal scopo l’Irizar i6s Efficient con il telaio Scania dotato di bombole.

Flix e Scania hanno annunciato una partnership a lungo termine per consentire viaggi più sostenibili. Le due aziende “vedono questa cooperazione come un’opportunità per accelerare la transizione verde nella mobilità, sviluppando nuove soluzioni e influenzando la progettazione delle infrastrutture necessarie”, affermano i partner.

Flix sta studiando anche altre soluzioni per i viaggi a lunga distanza: vale la pena ricordare che il gruppo verde arancio ha l’obiettivo di introdurre in Europa pullman a celle a combustibile entro il 2024. E a proposito di produttori, Irizar, partner di Scania, ha un autobus a idrogeno pronto per essere presentato al Busworld Europe 2023 che si terrà a Bruxelles in ottobre. L’OEM basco ha annunciato i suoi piani per la produzione di un autobus a GNL già nel settembre 2021.

FlixBus ha lanciato due autobus alimentati a biogas in servizio nel 2021 e ha sperimentato autobus elettrici a batteria in Francia e Germania (anche se si sono verificati alcuni problemi).

Flixbus e Scania: 50 autobus a GNL in servizio entro il 2025

Come primo obiettivo, le due aziende mirano a dotare la propria flotta di 50 autobus a LNG (gas liquefatto) dei partner di Flixbus. Le tecnologie utilizzate, sviluppate e prodotte da Scania, “sono concepite per consentire l’uso di LNG e Bio-LNG (LBG) in modo intercambiabile per facilitare la transizione verso la soluzione di gas più sostenibile”, si legge.

Nella fase iniziale del progetto, i Classe III funzioneranno con diverse miscele di carburante di origine bio e fossile. L’obiettivo, tuttavia, “è quello di aumentare progressivamente la quota di Bio-LNG (LBG) da rifiuti organici in tali miscele fino a quando i veicoli funzioneranno completamente con Bio-LNG, con una riduzione prevista delle emissioni di CO2 di circa l’80% in media“. Questo obiettivo rientra nel quadro dell’obiettivo a lungo termine di Flix di neutralità di carbonio”.

Flix e Scania condividono l’opinione che “non esiste ancora una tecnologia che consenta di viaggiare in autobus a emissioni zero sulle lunghe distanze. Pertanto, diventa sempre più importante per gli operatori del settore affrontare la questione dell’inquinamento da traffico e trovare modi efficaci, come le tecnologie del biogas, per ridurre la loro impronta di CO2″.

In primo piano

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autobus di Autolinee Toscane distrutto dalla fiamme

Tanta paura, ma fortunatamente nessun ferito, anche grazie alla prontezza dell’autista. Nella giornata di ieri un autobus di Autolinee Toscane ha iniziato a fumare per poi prendere fuoco e andare completamente distrutto, carbonizzato dalle fiamme. L’incidente è avvenuto lungo la carta de...