De Lijn è pronta a ordinare 44 autobus ibridi plug-in e ad aggiornare 280 autobus ibridi in veicoli ibridi-elettrici. Il ministro fiammingo della mobilità Lydia Peeters ha commentato: “Insieme a De Lijn facciamo un passo da gigante verso un trasporto pubblico senza emissioni”, come riportato in una nota stampa dal gabinetto del ministro della mobilità fiammingo.

De Lijn si sta rivolgendo massicciamente alla tecnologia ibrida per quanto riguarda gli autobus articolati. Il direttore generale dell’operatore fiammingo, Ann Schoubs, spiega che: “In questo momento, il mercato non può fornirci autobus elettrici articolati con un’autonomia a zero emissioni sufficiente per soddisfare le nostre esigenze di servizio. Poiché gli autobus articolati rappresentano una parte significativa della nostra flotta, De Lijn desidera introdurre una soluzione più ecologica per questo tipo di autobus al fine di migliorare al più presto la qualità dell’aria”.

Nell’agosto 2020, l’operatore ha ordinato a VDL 70 autobus articolati da 18 metri, la cui consegna è prevista nella seconda metà del 2021. Una prossima gara d’appalto per ben 350 elettrici a batteria è stata annunciata nel giugno 2021.

De Lijn: avanti con l’elettrificazione del trasporto pubblico

Questa settimana, il consiglio di amministrazione di De Lijn ha approvato l’ordine di 44 nuovi autobus articolati plug-in e ha confermato l’aggiornamento di 280 autobus ibridi in e-ibridi (anche se gli accorgimenti tecnologici adottati non sono specificati).

“Con l’impiego di questi autobus, De Lijn si avvicina ancora di più alle emissioni zero nelle aree urbane, con l’obiettivo finale di un servizio senza emissioni in tutte le Fiandre”, dice Lydia Peeters, ministro fiammingo della mobilità e dei lavori pubblici.

I primi autobus ibridi di De Lijn sono stati introdotti nella flotta nel 2009 – attualmente sono presenti 530 autobus ibridi.

La decisione del consiglio De Lijn significa che l’operatore fiammingo “avrà 150 e-ibridi con un’autonomia elettrica di 15 km, 90 e-ibridi con un’autonomia di 30 km e 84 e-ibridi articolati con un’autonomia elettrica ininterrotta di 100 km”, dice la nota. Di preferenza, i pacchi batteria di questi autobus e-ibridi saranno caricati nei depositi. De Lijn acquista rigorosamente solo elettricità verdi.

Il fatto che 234 di questi 324 e-ibridi siano autobus articolati, non è una coincidenza. La direttrice generale di De Lijn, Ann Schoubs: “In questo momento, il mercato non può fornirci autobus elettrici articolati con un’autonomia a zero emissioni sufficiente per soddisfare le nostre esigenze di servizio. Dato che gli autobus articolati rappresentano una parte significativa della nostra flotta, De Lijn è desiderosa di introdurre una soluzione più verde per questo tipo di autobus per migliorare al più presto la qualità dell’aria”.

In primo piano

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati

Tpl Mestre, dal primo ottobre entrano in servizio 20 ebus Yutong

Venti E12 Yutong per il trasporto pubblico locale di Mestre. La Linea S.p.A., società del Gruppo FNM, metterà in servizio dal primo di ottobre 20 autobus elettrici di ultima generazione a Mestre e nei comuni vicini, in particolare nelle linee 47H, 84, 45, 45H,, 81F 13, 16, 53, 86. I mezzi, che andra...
Tpl