De Lijn è pronta a ordinare 44 autobus ibridi plug-in e ad aggiornare 280 autobus ibridi in veicoli ibridi-elettrici. Il ministro fiammingo della mobilità Lydia Peeters ha commentato: “Insieme a De Lijn facciamo un passo da gigante verso un trasporto pubblico senza emissioni”, come riportato in una nota stampa dal gabinetto del ministro della mobilità fiammingo.

De Lijn si sta rivolgendo massicciamente alla tecnologia ibrida per quanto riguarda gli autobus articolati. Il direttore generale dell’operatore fiammingo, Ann Schoubs, spiega che: “In questo momento, il mercato non può fornirci autobus elettrici articolati con un’autonomia a zero emissioni sufficiente per soddisfare le nostre esigenze di servizio. Poiché gli autobus articolati rappresentano una parte significativa della nostra flotta, De Lijn desidera introdurre una soluzione più ecologica per questo tipo di autobus al fine di migliorare al più presto la qualità dell’aria”.

Nell’agosto 2020, l’operatore ha ordinato a VDL 70 autobus articolati da 18 metri, la cui consegna è prevista nella seconda metà del 2021. Una prossima gara d’appalto per ben 350 elettrici a batteria è stata annunciata nel giugno 2021.

De Lijn: avanti con l’elettrificazione del trasporto pubblico

Questa settimana, il consiglio di amministrazione di De Lijn ha approvato l’ordine di 44 nuovi autobus articolati plug-in e ha confermato l’aggiornamento di 280 autobus ibridi in e-ibridi (anche se gli accorgimenti tecnologici adottati non sono specificati).

“Con l’impiego di questi autobus, De Lijn si avvicina ancora di più alle emissioni zero nelle aree urbane, con l’obiettivo finale di un servizio senza emissioni in tutte le Fiandre”, dice Lydia Peeters, ministro fiammingo della mobilità e dei lavori pubblici.

I primi autobus ibridi di De Lijn sono stati introdotti nella flotta nel 2009 – attualmente sono presenti 530 autobus ibridi.

La decisione del consiglio De Lijn significa che l’operatore fiammingo “avrà 150 e-ibridi con un’autonomia elettrica di 15 km, 90 e-ibridi con un’autonomia di 30 km e 84 e-ibridi articolati con un’autonomia elettrica ininterrotta di 100 km”, dice la nota. Di preferenza, i pacchi batteria di questi autobus e-ibridi saranno caricati nei depositi. De Lijn acquista rigorosamente solo elettricità verdi.

Il fatto che 234 di questi 324 e-ibridi siano autobus articolati, non è una coincidenza. La direttrice generale di De Lijn, Ann Schoubs: “In questo momento, il mercato non può fornirci autobus elettrici articolati con un’autonomia a zero emissioni sufficiente per soddisfare le nostre esigenze di servizio. Dato che gli autobus articolati rappresentano una parte significativa della nostra flotta, De Lijn è desiderosa di introdurre una soluzione più verde per questo tipo di autobus per migliorare al più presto la qualità dell’aria”.

In primo piano

Indcar Mobi, l’urbano a gas ha un’autonomia al top

Quello della transizione energetica è il tema centrale su cui ruotano presente e futuro del settore del trasporto pubblico, e non solo. La graduale messa al bando delle soluzioni diesel apre infatti a nuovi scenari. E se le soluzioni elettriche non hanno ancora fatto breccia, le motorizzazioni a gas...

VDL Italia: nuovo team commerciale e la ripartenza del turismo

La tempesta Covid, il focus sulla sicurezza, le iniziative per i clienti travolti dalla crisi. E ora, il mercato che riparte e i Classe III che tornano finalmente a solcare le autostrade del Belpaese. VDL Italia si presenta al rilancio del mercato turistico forte di una gamma che ha già dimostrato i...

Giorgio Zino, presente e futuro di Iveco Bus

Post pandemia, investimenti e sguardo al domani. La transizione elettrica? Ha frenato, ma sta ripartendo. La produzione? È tornata a livelli pre Covid. Abbiamo incontrato Giorgio Zino, Business Director Italy and Greece Iveco Bus che ci ha tratteggiato il presente e il futuro del gruppo. Giorgio Zin...

Cloud-based e multicanale. La bigliettazione secondo Praticko

Le nuove tecnologie sono la principale chiave per migliorare la competitività e uscire dalla crisi. Al centro dei cambiamenti c’è il Cloud, considerato come lo strumento abilitante per eccellenza per progetti di digital transformation che, per propria natura, necessitano di praticità, flessibilità e...

Articoli correlati

Tpl, 600 milioni per i servizi aggiuntivi

Il Tpl sotto la lente del Ministro Giovannini. “Il primo messaggio da sottolineare è che lo Stato, a cui compete il finanziamento del Rpl (trasporto pubblico locale), ma non la gestione che spetta alle regioni, ha stanziato per la seconda parte dell’anno 600 milioni di euro per servizi aggiunt...

A Lecce 13 nuovi autobus Euro6 per il trasporto pubblico

A Lecce sono appena stati consegnati alla sede di Sgm, pronti per entrare in servizio, i 13 nuovi autobus Euro6 diesel acquistati grazie alle risorse erogate dalla Regione Puglia con il bando Smart Go City per l’ammodernamento del parco mezzi del Trasporto pubblico locale. I nuovi autobus andranno a...
Tpl

Controlli intensivi sugli autobus Amt: su almeno 1000 passeggeri

In centro città a Genova, sugli autobus Amt, i controlli si susseguono intensivi per verificare eventuali evasioni. Una squadra di ben 13 Verificatori Titoli di Viaggio di AMT è scesa infatti in campo in piazza della Nunziata per controllare le linee 18, 20, 34, 35, 39, 40 e la linea F2, servizio so...
Tpl