Venti Iveco Daily per i piccoli comuni della rete Cotral: la presentazione si è tenuta negli ultimi giorni prima delle festività natalizie. Ne beneficeranno un totale di circa cento centri abitati. Quest’ultimo passo rappresenta il prosieguo del massiccio rinnovo della flotta Cotral intrapreso negli ultimi anni a suon di Solaris Interurbino e di Neoplan Skyliner. Questi ultimi saranno rimpolpati da altri sette arrivi a due piani.

iveco daily cotral

Il primo Daily presentato a settembre

La presentazione si è tenuta alla presenza del presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti. I nuovi minibus Iveco Daily «Sostituiranno autobus vecchi di 30 anni – le parole di Zingaretti -. Una vera vergogna. Manderemo in pensione veicoli acquistati nel 1984, che ancora circolavano e a volte prendevano fuoco. Figli di un’azienda fallita». Il primo mezzo della dotazione di minibus è stato presentato a fine novembre. I veicoli saranno messi in servizio su tratte che interessano 100 Comuni al di sotto dei 6.000 abitanti in collina e in montagna.

Un’azienda risanata

Il piano di rinnovo flotta messo in campo da Cotral è figlio della gestione Giana, passato l’anno scorso ad Atm. Nel Lazio sono arrivati 300 Solaris Interurbino e 40 Skyliner. E l’anno prossimo partirà una nuova gara per 400 autobus. «Oggi Cotral è un’azienda che fa utili e che acquista nuovi pulmann – ha proseguito Zingaretti -. Un’azienda sana deve poter pensare alla qualità del servizio per i cittadini». «Nel 2013, quando siamo arrivati, il Cotral era una azienda fallita – ha detto l’assessore alla Mobilità della Regione Lazio Michele Civita, intervenendo alla presentazione dei nuovi mini bus -. L’anno dopo lo stesso Cottarelli aveva definito Cotral una delle aziende peggiori d’Italia sia dal punto di vista economico che della qualità dei servizi. Quindi siamo partiti da lì, risanando e occupandoci delle due cose principali: in primo luogo trovare le risorse grazie al risanamento e trovare gli autobus, in secondo luogo le assunzioni, in particolare degli autisti».

Altri sette double-decker in arrivo

I bipiano sono destinati ad aumentare, ha affermato Civita. «Quest’anno finiremo con un utile – ha sottolineato – che sarà completamente reinvestito per modernizzare ulteriormente il Cotral: sia i depositi sia i nuovi mezzi. Compreremo altri 7 bipiano e, se ci saranno ulteriori utili, andranno a incrementare il piano investimenti già previsto per modernizzare i depositi. Da azienda fallita, che nel 2013 stava peggio di Atac, oggi Cotral guarda con fiducia al futuro. Un futuro che dovrà prevedere ulteriori miglioramenti nella qualità del servizio. Noi siamo ambiziosi – ha concluso Civita – vogliamo dare un servizio sempre migliore ai nostri pendolari garantendo il rispetto degli orari, la qualità delle prestazioni, l’informazione all’utenza. Il lavoro su cui, se i cittadini ci daranno la possibilità, noi vogliamo continuare nei prossimi 5 anni».

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl