Coronavirus: piano straordinario di sanificazione per l’Autostazione Tiburtina

L’Autostazione Tibus, nodo fondamentale del traffico passeggeri a Roma che ha chiuso il 2019 con circa 9 milioni di passeggeri transitati, adotta misure straordinarie per combattere il Covid-19 (Coronavirus) e tutelare l’utenza e il personale in servizio. L’azienda ha messo in atto un piano straordinario integrativo di sanificazione e disinfezione di tutte le superfici a contatto con il pubblico, in linea con le indicazioni pervenute da enti e autorità competenti. Una delle tante misure adottate in Italia dal trasporto pubblico e collettivo per fronteggiare il Coronavirus.

Coronavirus, sanificazione per l’Autostazione Tiburtina

L’intervento mira a eliminare alla base agenti contaminanti che con le comuni pulizie non si riescono a rimuovere. Le operazioni di disinfezione hanno previsto l’utilizzo di prodotti chimici specifici, detergenti e antibatterici che ripristinano lo standard igienico ottimale.
Nello specifico è stato usato un disinfettante contro batteri, virus, muffe, alghe, funghi. Il prodotto è autorizzato dal ministero della Salute e non nuoce alle persone. Tutti gli spazi accessibili al pubblico, le superfici di contatto, le zone d’attesa dell’autostazione gestita dall’azienda sono stati sanificati e disinfettati.

Piano straordinario di sanificazione per l’Autostazione Tiburtina

“In questo momento così delicato per il nostro Paese, Tibus ha deciso ancora una volta di essere accanto ai cittadini e ai passeggeri. Prosegue il nostro impegno per garantire sempre all’utenza massima efficienza e qualità dei nostri servizi”, ha dichiarato il Presidente di Tibus Giovanni Bianco.
2020-03-04T10:01:29+01:0027 Febbraio 2020|Categorie: BUS DA TURISMO, Uncategorized|