Torna dopo due anni di assenza il convegno nazionale di ASSTRA, l’appuntamento annuale dell’Associazione Nazionale del Trasporto Pubblico Locale, che si pone sul panorama della mobilità, e in particolare del trasporto collettivo, come la principale piattaforma di dibattito pubblico. L’evento giunge alla XVI edizione con una struttura rinnovata e con il contributo di The European House – Ambrosetti, con l’obiettivo di tracciare le linee evolutive e dare risposte relative alle maggiori questioni che emergono dalla mobilità locale in Italia.

Asstra, la Next generation mobility

“Next generation mobility – Le imprese della mobilità come leva per la trasformazione sostenibile e la competitività del sistema-Paese”, è il titolo del convegno programmato a Roma, presso l’Hotel Rome Cavalieri Waldorf Astoria, per il 13 e 14 Dicembre. Il convegno, che chiude un anno travagliato come il 2021, intende fare il punto sul settore del trasporto collettivo e rilanciarne il ruolo affermandone le potenzialità e il contributo che può dare alla competitività del Paese, impegnato nel processo di transizione ecologica, mobilità sostenibile e digitalizzazione (nell’ambito degli scenari definiti dal piano europeo “Next Generation EU” e dal PNRR).

Asstra, i testimoni del tpl

Attraverso testimoni di riconosciuta competenza e un qualificato parterre di rappresentanti istituzionali, operatori del mercato e specialisti del settore, si dibatterà del ruolo strategico del TPL per favorire l’evoluzione economico-sociale del Paese a fronte dei nuovi stili di vita, di lavoro e della nuova domanda di mobilità. In particolare verranno affrontate le tematiche relative ai due fattori che guidano il PNRR e conseguentemente il TPL: la transizione energetica e la digitalizzazione, veri e propri motori del cambiamento delle aree metropolitane e di rimodulazione delle relazioni con le aree interne e rurali. Il dibattito verrà alimentato dal Position Paper realizzato da ASSTRA (con il contributo tecnico-scientifico di The European House – Ambrosetti) in cui verranno presentate le proposte d’intervento per la definizione di un TPL più competitivo, sostenibile, resiliente, inclusivo e flessibile, capace di rispondere alle nuove esigenze di mobilità dei cittadini.

In primo piano

Scania Citywide Lf Cng. Scoprilo in un video

Scania Citywide Lf Cng. Sostenibilità è il mantra del nostro presente e futuro. In un settore chiave come quello dei trasporti e del trasporto pubblico urbano, politica e industria stanno lavorando per una mobilità davvero sostenibile. Tra i player del settore che si stanno muovendo in questo solco ...

Articoli correlati

Scania lancia il nuovo Interlink per i servizi interurbani

Scania, negli ultimi due anni, ha introdotto una nuova gamma di autobus urbani, extra urbani e granturismo. Si aggiunge ora il nuovissimo Scania Interlink, progettato per i servizi interurbani. Nuovo telaio, nuova carrozzeria, maggiore versatilità, funzioni di sicurezza avanzate, nuovi servizi per m...

Tar respinge sospensiva concessione bus in Alto Adige

Il Tar di Bolzano ha respinto la richiesta di sospensiva della gara indetta dalla Provincia per l’affidamento della concessione per i servizi pubblici delle linee extraurbane di autobus. «Grazie a questa decisione la Provincia proseguirà con la stipula dei contratti per i dieci lotti con i nuo...

Mims: «Nel 2022 riforma del Tpl e codice contratti»

Nel corso del 2022 il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili «intende proporre una riforma del Traporto Pubblico Locale (Tpl), con un disegno di innovazione normativa che incida sul piano della regolazione, della governance, della modalità di ripartizione dei fondi statali e sul...