Convegno ANAV: “Il TPL: presente e futuro”. A Maranello il 27 giugno 2019

In occasione del 75° anniversario dalla sua nascita ANAV celebrerà la ricorrenza svolgendo i lavori della Assemblea annuale nella prestigiosa sede dello Stabilimento Ferrari nella giornata del 26 giugno. Il programma offre anche una parte pubblica di estrema attualità e interesse che si svolgerà nella mattina del 27 giugno e nella quale saranno coinvolti autorevoli rappresentanti istituzionali ed industriali del settore chiamati a confrontarsi sull’assetto attuale e futuro del trasporto pubblico locale in Italia e sulle azioni prioritarie da intraprendere per favorirne un processo di sviluppo industriale e di crescita di mercato.

ANAV, i protagonisti del settore a convegno

Accanto alla relazione politica di apertura del Presidente Vinella sono previsti interventi di inquadramento delle tematiche affrontate da parte del Presidente dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti Andrea Camanzi e del Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. Verrà così delineato il quadro più ampio e di contesto in cui si collocano le linee guida per l’apertura al mercato oggetto dello studio curato per ANAV dal DIAG dell’Università la Sapienza di Roma e da ISFORT e presentato da Giuseppe Catalano e Carlo Carminucci.

ANAV, gli esperti e lo studio sul tpl

L’obiettivo che ANAV si propone attraverso la realizzazione di questo studio, affidato a professionisti esperti e indipendenti che da tempo collaborano con le Istituzioni pubbliche nei progetti di riforma e di sviluppo del TPL, è quello di contribuire con strumenti operativi e proposte metodologiche destinate in primo luogo alle Amministrazioni regionali e locali alla traduzione in atti concreti dei principi normativi già vigenti e che indicano un processo di sviluppo industriale del traporto pubblico locale e incentivano la diffusione delle procedure concorsuali per l’affidamento dei servizi. Il progetto si colloca in una linea di continuità con lo studio realizzato lo scorso anno per l’utilizzo dei costi standard determinati con D.M. n. 157/2018 come riferimento per la quantificazione dei corrispettivi da porre a base d’asta nelle procedure di aggiudicazione e si focalizza, in questa occasione, sulle modalità di analisi della domanda di mobilità attuale e potenziale preordinate ad una corretta determinazione dei servizi minimi nell’ambito della attività di pianificazione degli Enti territoriali preposti. Tema strettamente correlato, approfondito nella proposta metodologica che verrà presentata, è inoltre quello dell’ottimale individuazione dei bacini di mobilità e dimensionamento dei lotti di gara, con l’obiettivo di favorire una migliore efficienza ed efficacia del sistema di offerta di mobilità pubblica sul territorio allocando al meglio le ridotte risorse disponibili.

Alla presentazione dello studio farà seguito un dibattito tra autorevoli rappresentanti di tutti i più importanti stakeholders istituzionali ed industriali del settore.

Anav

2019-06-19T13:34:23+00:0013 Giugno 2019|Categorie: EVENTI|Tag: |