Sono 50 gli autisti assunti a tempo indeterminato da Conerobus in poco meno di un anno. Ai 34 conducenti entrati a far parte stabilmente della squadra a partire da gennaio, se ne sono aggiunti altri 16, di cui 15 già in servizio dallo scorso lunedì. La società per la mobilità intercomunale di Ancona prosegue l’opera di potenziamento dell’organico, così da poter garantire, oltre all’incremento delle risorse disponibili, una corretta e tempestiva gestione del turn over. Dei 16 neoassunti, 5 sono giovani inseriti in azienda con contratto di apprendistato, mentre gli altri 11 sono autisti che, dopo un impiego a tempo determinato, sono stati stabilizzati. “Con queste assunzioni – afferma il presidente di Conerobus Muzio Papaveri – l’azienda conferma la volontà di continuare ad investire, prestando grande attenzione al personale e alla sua valorizzazione. L’assunzione di 50 autisti a tempo indeterminato, di cui 12 apprendisti, dimostra come Conerobus sia un’azienda sana, che conta molto sulle risorse umane per garantire all’utenza un servizio di trasporto costantemente efficiente, sicuro e confortevole. In questo contesto la formazione continua riveste un ruolo fondamentale per la società, che per i propri autisti prevede sempre nuovi percorsi formativi”.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl