Con un investimento di quasi 69 milioni e mezzo di euro, Comune e Provincia hanno sottoscritto un addendum al contratto di servizio con Busitalia Veneto. Denaro che verrà utilizzato per acquistare 166 nuovi autobus, di cui 85 per le linee extraurbane e 81 per quelle urbane. Ne scrive il Corriere del Veneto.

A inizio anno Busitalia ha inaugurato a Padova un nuovo deposito per bus elettrici, che ospita 14 colonnine di ricarica e verrà utilizzato da subito per alimentare la flotta dei 12 bus elettrici recentemente acquistati con i fondi complementari Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

166 nuovi bus verso Padova per Busitalia Veneto

La necessità di questa integrazione contrattuale è stata determinata dalle difficoltà economiche incontrate dall’azienda, che ha registrato significative perdite nel 2021 e nel 2022, principalmente a causa della riduzione dei passeggeri dovuta alla pandemia da Covid-19.

Grazie a fondi provenienti da fonti regionali, statali ed europee, Provincia e Comune hanno deciso di intervenire a sostegno di Busitalia Veneto, spiega il quotidiano. Questo sostegno finanziario consentirà all’azienda di aumentare il proprio parco mezzi con l’acquisto di 166 nuovi autobus nei prossimi sei anni, fino alla scadenza della concessione nel 2030.

Secondo il giornale, Busitalia “provvederà all’acquisizione di 63 veicoli con alimentazione a metano-elettrica, 61 con alimentazione elettrica, 29 con alimentazione a metano, 10 con alimentazione a gasolio e tre con alimentazione a gasolio-elettrica. E di questi mezzi, durante l’anno in corso, ne verranno messi in strada già 39, di cui 16 elettrici, 10 a metano, 10 a gasolio e tre con alimentazione a gasolio-elettrica. Dopodiché, si prevede l’entrata in servizio di 41 veicoli nel 2025, 24 nel 2026, 23 nel 2027 e 39 nel raggio del triennio 2028-2020-2030″.

In primo piano

E7S e non solo: le soluzioni di mobilità urbana sostenibile di Yutong

Con lo sviluppo continuo delle città e l’aumento della popolazione, il traffico urbano affronta sfide senza precedenti. Lo sviluppo rapido della tecnologia ci offre opportunità per ripensare il futuro dei servizi di trasporto cittadino. Le città hanno bisogno di soluzioni di mobilità più intelligent...

Articoli correlati

Atac assume: al via il bando per 400 autisti

Atac Roma assumerà oltre 400 persone nel corso del 2024 per rafforzare l’organico di autiste e autisti anche in vista del Giubileo. Con questa nuova campagna di assunzioni, Atac avrà assunto, nel biennio 2023-2024, oltre 1000, tra donne e uomini, per accompagnare il rilancio del servizio di tr...