Busitalia Veneto ha tagliato il nastro, inaugurando il nuovo deposito per bus elettrici a Padova

L’investimento per la realizzazione del deposito di via del Pescarotto è stato di oltre 1,4 milioni di euro; costi interamente sostenuti da Busitalia Veneto. L’infrastruttura è stata progettata per garantire postazioni di ricarica per gli autobus: ogni postazione è compatibile con i più recenti standard tecnologici e ogni autobus avrà a disposizione fino a 180KW di potenza che vengono modulati tramite un sistema di controllo intelligente e flessibile che consente di ridurre i tempi di ricarica ed i costi connessi.

Il deposito ospita 14 colonnine di ricarica e verrà utilizzato da subito per alimentare la flotta dei 12 bus elettrici recentemente acquistati con i fondi complementari Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Potrebbe interessarti

Dodici Iveco Bus E-Way per Busitalia Veneto

Transizione energetica nel nome, o meglio nel numero del 12: dodici nuovi autobus elettrici, da dodici metri di lunghezza, infatti, sono entrati a far parte della flotta di Busitalia Veneto, per i profili extraurbani di Padova. Si tratta del modello E-Way di Iveco Bus, equipaggiati di 10 batterie da…

Busitalia Veneto in elettrico

Il deposito si caratterizza per la scelta di tecnologie all’avanguardia per garantire un utilizzo efficiente ed sostenibile dell’energia: un sistema di controllo intelligente ottimizza l’erogazione di energia durante la ricarica simultanea dei bus, contribuendo a bilanciare la potenza assorbita dalla rete. Inoltre, il deposito è dotato di un sistema di video-sorveglianza con sensori termici, garantendo la sicurezza durante la fase di ricarica elettrica dei veicoli.

Prossimamente, saranno realizzati altri due impianti dedicati alla ricarica dei bus elettrici, uno presso il sito di Goldoni (sempre a Padova) e l’altro a Rovigo. Queste iniziative vedranno la creazione di 90 postazioni di ricarica a Padova e 30 postazioni a Rovigo, contribuendo ulteriormente all’espansione della mobilità sostenibile nella regione.

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Industria Italia Autobus consegna 8 Citymood 12e a SUN Novara

In attesa di conoscere meglio il proprio destino societario, Industria Italiana Autobus continua a consegnare il suo Citymood 12e. Infatti, dopo aver fornito a fine dicembre i primi quattro elettrici di sempre ad ATVO (Azienda Trasporti Veneto Orientale), nei giorni scorsi è stata ultimata la conseg...