Una valanga di candidature, ma molte senza tutti gli elementi necessari per la selezione. Autolinee Toscane ha ricevuto centinaia di mail (oltre 900) per la selezione in vista delle prime 200 assunzioni di autisti in tutta la Toscana.

Una mole importante, un segnale positivo, ma con troppe difformità negli elementi necessari per poi procedere a stilare la graduatoria finale, anche perché in molti casi non è stato inviato dai candidati il riferimento ai documenti, patenti, certificati e gli altri elementi necessari, o sono state inviate candidature per altre posizioni.

Per velocizzare le procedure – la carenza cronica di autisti è uno dei problemi che Autolinee Toscane ha dovuto affrontare al suo ingresso lo scorso novembre – è stato predisposto un portale nel quale chiunque (anche chi non ha inviato già una mail) può presentare la sua candidatura.

Autolinee Toscane sta, nel frattempo, ricontattando chi ha inviato mail, ma invitiamo a non attendere questa mail per inserire i dati sul portale. Nel portale, oltre a tutti gli elementi anagrafici (le candidature sono senza limiti di età), si potrà dichiarare (e nel caso già allegare) sia la patente D-D/E che il CQC (certificato di qualificazione) necessari per lavorare nel trasporto pubblico locale. Si potrà inserire un curriculum e anche i documenti necessari (si prega di predisporre un unico file .pdf per inviare il tutto, per evitare inutili complicazioni nella procedura).

Finita questa fase, si potrà subito sottoporsi a due test psicoattitudinali propedeutici all’inserimento in azienda: sul sito c’è un tutorial per eseguirli sul web. Sulla base di questi elementi raccolti, predisposti come il portale da una società ad hoc, si procederà a stilare una prima graduatoria.

Una prima graduatoria si completerà entro una settimana, ma il portale resterà aperto anche dopo. Partiranno poi i colloqui in presenza, fatti davanti ad una commissione interna all’azienda. E chi supererà questa fase potrà effettuare le ultime prove sul campo, guidando i mezzi. Il link per candidarsi è https://playyourjob.com/atbus.

I contratti previsti sono per un anno a tempo determinato (che potranno essere stabilizzati, assieme ai lavoratori somministrati, nel percorso di inserimento di personale a tempo indeterminato).
Dalla graduatoria finale sarà possibile estrarre altri nominativi nel corso del tempo, visto che entro la primavera del 2023 l’obiettivo di Autolinee Toscane è di arrivare a 300 nuovi assunti.

In primo piano

Articoli correlati

Tpl Fvg e Trieste Trasporti lanciano il servizio del bus a chiamata

Un “nuovo” e più veloce collegamento tra Trieste e le località più periferiche dell’altopiano del Carso, in particolare il versante Est. Già, perché Tpl Fvg e Trieste Trasporti sono in procinto di lanciare – da lunedì 23 maggio – il nuovo servizio sperimentale di trasporto a chiamata. Il bus a chiam...
Tpl

23 nuovi autobus ibridi Mercedes per Autoguidovie

Entreranno a breve in servizio, operando nell’area Monza-Brianza e Milano Sud-Est. Autoguidovie taglia le emissioni – stimando un risparmio di CO2 pari a 50t l’anno, che equivalgono alla capacità di assorbimento di 12000 alberi in ambito urbano – e presenta in piazza Roma a Monza i nuovi autobus del...

Tpl Sardegna, sette milioni di euro per pensiline e aree di fermata

La Giunta regionale della Sardegna, con una delibera approvata nelle ultime ore su proposta dall’assessore dei Trasporti, Giorgio Todde, ha stanziato 7 milioni di euro per la realizzazione e il potenziamento delle pensiline e delle aree di fermata degli autobus del servizio di tpl su gomma sul...
Tpl

Atac e Club Italia lanciano il progetto MaaS a Roma

Uscire di casa e arrivare a destinazione grazie a un percorso integrato intelligente, economico e che fa bene all’ambiente. E, ancora, far crescere la quota modale del trasporto pubblico diminuendo il numero delle auto in città. È questo l’obbiettivo del Mobility as a Service (MaaS), una...