Atp, un Iveco Daily elettrico per Portofino. Lo sguardo al futuro

Dalla banda musicale salita a Rapallo con gli strumenti, ai residenti e turisti che non si sono voluti perdere una giornata così importante, fino ai bambini delle scuole del Tigullio. Tante persone, tante diverse emozioni e un’azienda, come Atp Esercizio, che anche in questo storico 6 aprile è stata protagonista trasportando a bordo dei suoi mezzi tutti quanti: bimbi, strumentisti, turisti e abitanti. «Questa è un’azienda orgogliosamente pubblica, che resta sempre e comunque al servizio delle persone. Così è stato oggi con la riapertura della strada tra Santa Margherita e Portofino e così sarà tutti i giorni, a partire da domani – dice il presidente di Atp, Enzo Sivori, presente alla cerimonia di riapertura – noi ci siamo sempre. Oggi è un gran giorno anche per noi».

Atp

Atp, si punta sull’elettrico

Atp ha dedicato un mezzo al servizio navetta tra il campo sportivo San Siro di Santa Margherita e piazza Vittorio Veneto, con una frequenza di circa 10/15 minuti. Un secondo mezzo è stato messo a disposizione per il trasporto dei bambini delle scuole: dalle 9 in poi tanti bambini sono saliti a bordo sul tragitto piazza Vittorio Veneto-Cervara. Ma la sorpresa è stato l’arrivo del bus Iveco Daily con propulsore totalmente elettrico: “Iveco e Atp insieme per un Tigullio Verde” è il motto scelto per l’iniziativa. Presente anche Robert Ligteringe, direttore Commerciale bus Iveco Orecchia, che ha spiegato come il nuovo mezzo sia perfetto per funzionare lungo la tratta tra Rapallo-Santa Margherita e Portofino: «Con 19 posti, una capacità di 150 chilometri, la possibilità di ricaricare in poche ore, è l’ideale» – dice. Nel corso della presentazione del nuovo mezzo, paparazzato come una star a Santa Margherita e a Portofino, c’è stata la possibilità di svelare un piccolo segreto: «Questo mezzo nasce a Genova, nelle officine Altra Home di Iveco che si trovano in via Adamoli – spiega Claudio Garbarino, consigliere delegato ai Trasporti per la Città Metropolitana – abbiamo un’eccellenza in città e ovviamente è giusto che anche Atp la valorizzi». Di certo quello di oggi è stato un esordio fortemente voluto dalla Città Metropolitana e da Atp Esercizio: un bus ecologico che in una prospettiva a breve termine potrà essere introdotto proprio sulla ripristinata linea 82 tra Santa e Portofino.

Atp, si guarda alle nuove generazioni

«E’ importante che i primi passeggeri a bordo sulla nuova strada siano stati i bambini, a rappresentare simbolicamente il futuro e il desiderio di rinascita – dice ancora Sivori – così come è importante che oggi sia stato presentato questo mezzo “full electric” che rappresenta il futuro. Dall’alba di domani, il servizio tornerà a funzionare senza interruzioni il collegamento della linea 82. Una linea che nei primi dieci mesi del 2018, ovvero fino al crollo della strada provinciale, aveva fatto segnare una presenza di circa 200 mila passeggeri a bordo. Offriremo fin dal primo giorno di riapertura della viabilità, un servizio d’eccellenza». Va anche ricordato che tutti i mezzi saranno dotati di pedana per consentire l’accesso alle persone diversamente abili. Presenti all’iniziativa l’intero staff di Atp: il vice presidente Carlo Malerba, i due direttori Roberto Rolandelli e Andrea Geniani, la responsabile alle pari opportunità Antonella Aonzo.

2019-04-07T09:10:47+00:007 Aprile 2019|Categorie: AUTOBUS NEWS|Tag: |