Atm Milano, prende quota l’ipotesi di un socio forte in caso di gara. Mentre la municipalizzata si appresta a ricorrere al credito con l’emissione di 70 milioni di euro di bond per sviluppare i servizi da offrire alla città, si fa sempre più forte la probabilità che, qualora venisse effettivamente bandita la gara per il servizio di tpl, Atm si affidi alla partnership con un socio dalla presenza industriale forte. Fs? Forse, ma non per forza.

autobus atm milano gara

Rating positivo per Atm Milano

Settimana scorsa l’agenzia americana FitchRatings ha assegnato ad Atm Milano un rating di lungo termine pari a “BBB”. La valutazione di breve termine è “F2”. Valori poco comprensibili ai più, che in ogni caso, tradotti dal “Sole 24 ore”, «riflettono la positiva valutazione dell’agenzia americana circa la capacità di Atm di generare anche per il futuro volume di autofinanziamento, da destinare alla copertura del piano di investimenti obiettivo 2017-2021, stimato in circa un miliardo di euro».

Gara o affidamento?

Nel frattempo, resta irrisolto il dilemma: gara o non gara? L’opzione dell’affidamente in house è sempre in auge. La decisione dovrà arrivare a breve. La novità delle ultime settimane è il decreto 50 sugli enti locali, che stabilisce un taglio nei trasferimenti dal fondo nazionale trasporti per quelle realtà che dovessero evitare il ricorso alla gara. In cifre: Milano si vedrebbe tagliati 42 milioni di euro. In ogni caso, se gara sarà, emerge l’ipotesi di un socio forte per Atm, che sia in grado di assicurare crescita ed espansione non solo nel bacino del capoluogo ma anche su tutti i mercati, domestiti e non. Fs? Le ferrovie in passato non hanno mancato di far sapere il loro apprezzamento nei confronti di Atm. Chissà.

 

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl