Conducente in stato d’ebbrezza. Fermato l’autobus in gita parrocchiale

Conducente controllato nell’area di servizio, l’etilometro fa scattare il ritiro della patente. Nel fine settimana un autista 47enne è stato fermato per un controllo nell’area di servizio di San Zenone est, a sud di Milano. Il tasso alcolico nel sangue è risultato di 0,66 grammi /litro. 66 le persone a bordo. Ne dà notizia il quotidiano lodigiano Il Cittadino.

foto d’archivio

Ubriaco al volante per la gita parrocchiale

L’uomo guidava un autobus partito da Modena e diretto in provincia di Vercelli per una gita parrocchiale. Il conducente, 47enne, è stato “pizzicato” dagli agenti della stradale alle 9 di mattina sulla A1. I controlli sul mezzo non hanno rivelato anomalie. A decretare lo stop del mezzo il tasso alcolico del conducente. Secondo quanto riportato su Il Cittadino, l’uomo avrebbe dichiarato di aver bevuto la sera prima. L’azienda di trasporto ha mandato sul posto un secondo autista, consentendo in questo modo la prosecuzione, pure in forte ritardo, della gita.

Soltanto poche settimane fa, un conducente è stato fermato in stato di ebbrezza nei dintorni di Parma mentre era alla guida di un autobus carico di ragazzi in gita. La polizia, in questo caso, era stata allertata dal professore.

CLICCA QUI PER L’ARTICOLO
Ubriaco alla guida di un bus in gita. Fermato conducente

2019-05-24T16:34:22+00:0021 Maggio 2019|Categorie: AUTOBUS NEWS|Tag: , |