L’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale del Bacino di Como, Lecco e Varese ha lanciato la sua nuova app “Transita”: sarà disponibile gratuitamente per smartphone in più di 45 lingue e fornirà agli utenti informazioni di servizio oltre a un pianificatore di viaggio e un navigatore per raggiungere la propria destinazione.

App Transita, le funzionalità

La nuova app Transita, sviluppata dall’Agenzia TPL di Como, Lecco e Varese, è un’innovativa applicazione che suggerisce all’utente vari itinerari tra cui scegliere per arrivare alla propria destinazione, indicando le combinazioni migliori tra i servizi di trasporto pubblico e privato disponibili nell’area.

Chi viaggerà con l’app Transita avrà a disposizione molte funzionalità utili. Per esempio potrà impostare in modo preciso i punti di partenza e di arrivo, ricevere informazioni su eventuali modifiche al servizio, salvare le linee e le fermate preferite, ricevere una notifica quando è il momento di scendere dal bus, inviare agli altri utenti segnalazioni sul servizio, visualizzare le rivendite di biglietti del territorio.

Ecco le funzionalità nel dettaglio:

  • Calcola il percorso migliore: è possibile indicare la destinazione scegliendo se partire dalla posizione attuale o da un indirizzo specifico; l’app suggerirà le soluzioni migliori in base alle impostazioni selezionate (percorso più veloce, tragitto con meno cambi, mezzo di trasporto preferito, ecc.).
  • Navigazione assistita: indicazioni precise su quale corsa prendere, quanto camminare o a quale fermata scendere, con avvisi tramite notifiche.
  • Fermate, linee e luoghi preferiti: per accedere velocemente alle fermate, linee e luoghi preferiti, come abitazione o sede di lavoro.
  • Avvisi sul servizio: alert per conoscere modifiche al servizio, interruzioni, deviazioni, scioperi e altre informazioni utili per chi viaggia sui mezzi pubblici.
  • Supporto offline – servizio di consultazione delle mappe schematiche delle reti di tutto il bacino, in formato PDF o immagine, anche quando il telefono non è connesso a internet.
  • Segnalazioni degli utenti: per segnalare in tempo reale agli altri utenti se c’è qualcosa che non va sulla linea (cancellazione corsa, affollamento, disagi, pulizia, ecc.)
  • Sondaggi: per fornire un contributo al miglioramento dei servizi.

L’app Transita è estremamente accessibile: è ottimizzata con funzionalità specifiche per consentirne l’uso da parte di persone con disabilità, anziani e persone a mobilità ridotta. Compatibile con le tecnologie VoiceOver e TalkBack, consente di navigare e distinguere facilmente gli elementi sullo schermo oltre a suggerire i percorsi migliori accessibili tramite sedia a rotelle e passeggino.

Agenzia TPL, l’app e il percorso di digitalizzazione

L’app si inserisce nel percorso di digitalizzazione dell’Agenzia, volto a migliorare l’esperienza di viaggio degli utenti del sistema di trasporto pubblico e rendere le città più accoglienti per i cittadini e i turisti. Lo sviluppo dell’app Transita rappresenta un ulteriore passo, dopo il progetto Mobilty as a Service (MaaS), verso il futuro di una mobilità integrata, inclusiva e sostenibile, come servizio omnicomprensivo che permette agli utenti di spostarsi in modo veloce, sicuro e conveniente con tutti i mezzi di trasporto a disposizione.

Lo sviluppo della nuova applicazione è iniziato a settembre 2020 con il supporto di Moovit, creatrice della principale app per la mobilità urbana. «Siamo felici di aver messo a disposizione le competenze e l’esperienza di Moovit al servizio di un’Agenzia importante come quella per il trasporto pubblico locale di Como, Lecco e Varese» afferma Samuel Sed Piazza, responsabile italiano di Moovit. «Le nostre soluzioni sono progettate con un obiettivo: semplificare il lavoro delle aziende di trasporto pubblico e migliorare la vita dei cittadini. La nuova App Transita è stata sviluppata secondo i più alti standard tecnologici oggi disponibili e siamo certi che renderà più accessibile e semplice l’utilizzo dei mezzi pubblici nell’area».

«Nella prima fase è stata data grande importanza alla comprensione delle esigenze principali degli utenti del Tpl, in particolare quelle delle persone con disabilità – racconta l’ing. Angelo Colzani, Presidente dell’AgenziaQuesto step ci ha permesso di capire un aspetto fondamentale: bisogna progettare un sistema di mobilità accessibile universalmente, ossia un servizio di trasporto pubblico che dia la possibilità a tutti di potersi muovere nella più ampia autonomia possibile e ad un prezzo equo: persone disabili, turisti, stranieri, anziani, studenti, ecc.».  In un’epoca digitale e veloce, le persone devono avere la possibilità di effettuare un viaggio utilizzando diversi mezzi di trasporto, pubblici e/o privati (autobus, treni, funivie e funicolari, bike sharing, car sharing, camminata, ecc.), scegliendo velocemente come spostarsi e senza generare eccessivi impatti negativi sull’ambiente.

«L’applicazione è in costante evoluzione – spiega il Direttore dell’Agenzia, ing. Daniele ColomboIn futuro saranno inserite nuove funzioni, come la possibilità di acquistare direttamente dall’app un unico biglietto valido per l’intero viaggio, senza dover rivolgersi alle diverse aziende di trasporto. E, ancora, fornire agli utenti informazioni in tempo reale come gli orari dei bus e il numero dei passeggeri a bordo per monitorare l’affollamento dei mezzi. Le opportunità offerte dalla tecnologia sono moltissime e i dati raccolti ci permetteranno di conoscere sempre meglio le abitudini dei viaggiatori e andare incontro alle loro reali esigenze».

In primo piano

Articoli correlati

Trasporto pubblico molisano, una giornata storica

“Una giornata storica per il trasporto pubblico molisano”: cosi’ i sindacati di categoria di Cgil, Cisl, Uil, e Ugl a margine della sottoscrizione del primo verbale di accordo “del nuovo millennio” che introduce la contrattazione aziendale in Atm (Azienda trasporti moli...
Tpl

Trasporto extraurbano in Alto Adige: presentate 44 offerte

L'8 giugno è scaduto il termine per presentare le offerte e partecipare al bando per l'affidamento in concessione dei servizi di trasporto pubblico extraurbano con autobus di competenza della Provincia di Bolzano. In totale sono state 44 le offerte per i 10 lotti in cui era suddiviso il bando.
Tpl