Solaris ha messo a segno il più grosso ordine singolo per autobus elettrici della sua storia. L’azienda polacca si è aggiudicata la gara da 21 milioni di euro bandita a Bruxelles per la fornitura di 25 autobus elettrici: nei primi mesi del 2019 in strada scenderanno i nuovi Solaris Urbino 18 electric, che andranno ad aggiungersi ai sette “corti” elettrici sempre firmati Solaris, il cui ingresso in servizio è programmato per inizio 2018. Le consegne finiranno entro giugno. Intanto è stata completata la consegna di 40 articolati tradizionali a Connexxion, in Olanda.

solaris urbino 18 electric autobus elettrico

Stib vuole solo autobus elettrici entro il 2030

Gli articolati Solaris Urbino elettrici entreranno a far parte della flotta dell’operatore della capitale belga Stib Brussells. Solaris si farà carico anche della realizzazione delle infrastrutture di ricarica, in collaborazione con Schaltbau Refurbishment. Il “pacchetto” comprende due stazioni di ricarica da deposito e due collocate nelle strade della città. Lo stabilimento di Stib verrà inoltre equipaggiato con 24 stazioni di ricarica rapida parziale tramite pantografo. Quest’estate Stib ha siglato un accordo quadro per sette Solaris Urbino 8,9 Le electric, con possibilità di estenderlo a ulteriori veicoli. Del resto, l’obiettivo della città è quello di elettrificare l’intera flotta entro il 2030. Un progetto analogo a quello recentemente annunciato a Milano da Atm.

solaris urbino 18 electric autobus elettrico

40 Solaris Urbino 18 a gasolio per Connexxion

Gli autobus elettrici articolati di Solaris sono già impiegati a Cracovia e Jaworzno, rispettivamente in distaccamenti di venti e di 9 mezzi. Il medesimo veicolo è in corso di test da parte dell’operatore di Varsavia Mza. Attualmente sono in produzione tre Solaris Urbino 18 electric per Barcellona. Nel frattempo, il costruttore polacco ha completato le consegne del suo primo ordine proveniente dall’Olanda, dove Connexxion (gruppo Transdev) si è aggiudicata quaranta Solaris Urbino 18, in versione tradizionale alimentata a gasolio. I mezzi, rigorosamente Euro VI, sono equipaggiati con motore Daf in tandem con trasmissione Zf 6Ap. Verranno utilizzati nella regione di Amstelland-Merlanden.

solaris urbino 18

Anche Solaris a gas verso l’Olanda

I nuovi mezzi di Connexxion vantano illuminazione interna ed esterna a led, rete wi-fi gratis a bordo e porte usb a disposizione dei passeggeri. Non solo: i mezzi sono dotati di sistema per l’estinzione degli incendi del vano motore. A bordo possono trovare posto fino a 140 persone, 46 dei quali seduti (15 nella parte ribassata del pianale). Tre le porte d’accesso. La fornitura per Connexxion sarà implementata, entro l’estate, con altri quattro Urbino 18 tradizionali e due alimentati a Cng.

 

 

 

In primo piano

Sustainable Bus Awards 2025: ecco chi sono i (14) finalisti

Per sapere chi saranno i tre vincitori dei Sustainable Bus Awards 2025 bisognerà aspettare la premiazione durtante la giornata inaugurale del FIAA di Madrid, in programma nella capitale spagnola dal 22 al 25 ottobre. Nel mentre però sono stati comunicati i 14 finalisti che si contenderanno gli ambit...

Articoli correlati

PRESENTAZIONE / Altas Novus City V7: (quasi) unico nel suo genere

Zhongtong, Altas, D’Auria. Questo il trio di brand dietro al Novus City V7, ultima novità del costruttore lituano presentata al Busworld di ottobre scorso e protagonista a inizio febbraio di un roadshow tra Trento e Bolzano curato dal dealer italiano di Altas, il gruppo D’Auria. Il modello è realizz...