Mercedes Citaro elettrico, primo cospicuo ordine prima dell’inizio della produzione di serie. Hamburger Hochbahn (che ha l’obiettivo di acquistare solo autobus a zero emissioni a partire dal 2020) ha infatti ordinato 20 unità del primo ebus a batteria con la stella sulla calandra. I primi due veicoli verranno consegnati entro la fine di quest’anno. Il primo cliente a sperimentare il mezzo, come annunciato già alla fine dell’anno passato, sarà Rhein‑Neckar‑Verkehr GmbH.

Mercedes Citaro elettrico

Mercedes Citaro elettrico, Zf ai mozzi

Il Mercedes Citaro elettrico, presentato alla stampa a inizio marzo, entrerà nella produzione di serie entro la fine dell’anno. A dare un piglio particolarmente innovativo al debutto elettrico di Mercedes è il sistema di gestione termica unificato, che riduce il consumo d’energia aumentando l’autonomia. Che, secondo le dichiarazioni del costruttore, si attesta tra 150 e 200 chilometri. Una pompa di calore aggiuntiva, alimentata a gasolio, consente di riscaldare l’abitacolo dell’ebus durante i periodi freddi. A muovere il veicolo ci pensa il consolidato assale elettrificato Zf con motori ai mozzi, montato anche sui Solaris Urbino in operazione a Milano e Bergamo, in grado di fornire 250 kW complessivi.

Mercedes Citaro elettrico

I Mercedes Citaro elettrico di Amburgo si caricano in deposito

Il pacco batteria dell’ebus ha struttura modulare, con un massimo ci 243 kWh di capacità. Inizialmente il Citaro elettrico sarà provvisto solamente della modalità di ricarica lenta notturna in deposito. Successivamente verrà introdotta la possibilità di optare per la ricarica rapida tramite pantografo. Till Oberwörder, vertice di Daimler Buses subentrato recentemente ad Harmut Schick, ha affermato: «Il primo grande ordine di Citaro elettrico è stato ricevuto prima ancora che il veicolo venisse presentato ufficialmente, un fatto che dimostra la fiducia degli operatori nei confronti del nostro progetto di elettromobilità».

Mercedes Citaro elettrico

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Asf Autolinee presenta i primi due elettrici targati BYD

La svolta elettrica di Asf Autolinee. Nella mattinata di oggi (martedì 20 febbraio, ndr) al Tempio Voltiano di Como – e non poteva esserci location più azzeccata, visto che è stato il genio di Alessandro Volta a inventare la pila – sono stati presenti i primi due autobus elettrici della ...

Cinque Iveco Bus E-Way per ASM Taormina

Una nuova consegna, tutta elettrica, per Iveco Bus, che ha fornito cinque E-Way ad ASM Taormina. Con una lunghezza di 9,5 metri, gli E-Way sono in grado di trasportare fino a 65 passeggeri, con 17 posti a sedere e 48 in piedi. Gli autobus presentano un’autonomia giornaliera di 420 chilometri e...

Sei autobus elettrici per il tpl di Campobasso

Ci siamo…quasi. Nei prossimi giorni entreranno in servizio per le strade di Campobasso sei nuovi autobus elettrici. Gli e-bus, da quanto riportato dall’Ansa, sono stati acquistati dal capoluogo del Molise grazie alle risorse messe in campo dal Piano Nazionale di ripresa e resilienza per ...