In Germania, Mainzer Mobilität, società di servizi municipali della città di Magonza, ha ordinato al produttore polacco Solaris 12 autobus articolati elettrici alimentati a batteria, che saranno consegnati nel primo trimestre del 2022. Altri 11 veicoli potrebbero poi essere consegnati entro la fine del 2022.

I bus elettrici articolati Solaris per la città tedesca

L’acquisto di autobus elettrici era stato pianificato da tempo dalla società di trasporti tedesca. Alla fine del 2019, il ministero federale tedesco dell’Ambiente ha concesso un finanziamento di circa 10 milioni di euro per i 23 autobus elettrici articolati e le infrastrutture di ricarica (per un volume totale di circa 23 milioni di euro); Solaris ha poi vinto la gara d’appalto europea contro cinque concorrenti. I dodici autosnodati ordinati sono i Nuovi Solaris Urbino 18 elettrici.

Secondo una dichiarazione di Mainzer Mobilität, i bus elettrici articolati di Solaris, lunghi 18 metri, avranno un’autonomia di oltre 200 km anche in inverno“. Tuttavia, non vengono menzionati dati concreti sulle prestazioni degli autobus destinati a Magonza. Per quanto riguarda l’equipaggiamento, la compagnia specifica solo che i veicoli avranno una pompa di calore, una cabina di guida chiusa e prese di ricarica USB nell’abitacolo, e un design esterno e interno accattivante.

Nonostante il sussidio federale, MVG dovrà comunque sostenere 5 milioni di euro di costi aggiuntivi rispetto all’acquisto di autobus diesel. L’acquisto dei veicoli è quindi un’impresa finanziaria, si dice. L’opzione per gli altri 11 autobus dovrebbe far guadagnare tempo per ottenere ulteriori finanziamenti. È stata presentata domanda, ma la risposta è ancora in attesa, come specifica Jochen Erlhof, AD di MVG.

Il commento sulla consegna

Insieme alla nostra società madre Mainzer Stadtwerke, ci impegniamo per un trasporto pubblico rispettoso del clima nella città di Magonza e nell’area circostante, nell’ambito delle nostre possibilità finanziarie“, ha affermato Erlhof nel comunicato stampa. L’approvvigionamento di autobus elettrici articolati Solaris a batteria si basa anche sulla nuova “direttiva sui veicoli puliti” dell’UE. Qui, veicoli puliti nel caso di autobus e camion significa “qualsiasi camion o autobus che utilizza uno dei seguenti combustibili alternativi: idrogeno, batteria elettrica (compresi ibridi plug-in), gas naturale (sia CNG che GNL, incluso biometano), liquido biocarburanti, combustibili sintetici e paraffinici, GPL”. Le quote per i veicoli “puliti” saranno specificate per gli appalti di nuovi veicoli nel trasporto pubblico urbano in futuro: da agosto 2021 fino alla fine del 2025, almeno il 45 per cento dei nuovi appalti deve essere veicoli “puliti”, e dal 2026 in poi, almeno il 65 per cento deve essere veicoli “puliti”. “A questo proposito, stiamo già soddisfacendo i requisiti dell’UE prima della scadenza. E con il tram, che trasporta circa il 38 percento dei passeggeri, la quota di mobilità elettrica nel trasporto pubblico di Magonza è già oggi molto alta”, afferma.

Attualmente, 4 autobus Sileo alimentati a batteria sono già in servizio regolare per Mainz Mobility. La flotta totale della società municipalizzata controllata è composta da circa 140 autobus. Nel 2029, secondo le precedenti informazioni dell’azienda di trasporto pubblico, a Magonza potrebbero già circolare fino a 100 autobus elettrici e quasi la metà di questi sarebbero autobus a celle a combustibile. Tuttavia, un primo ordine congiunto delle città di Francoforte, Wiesbaden e Magonza per undici autobus a celle a combustibile di ebe Europa nell’ambito del progetto H2Bus Rhein-Main è fallito a metà gennaio 2020 perché i veicoli non potevano essere consegnati. Nell’annuncio attuale, Mainzer Mobilität non ha menzionato i veicoli a celle a combustibile.

In primo piano

Praticko, QuickBuy conquista (e soddisfa) anche Locatelli Autoservizi

Pratico come…Praticko. Si chiama così il software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato, ideato e sviluppato da Soluzione 1 srl. Nell’autunno del 2021, in piena seconda ondata pandemica, Praticko ha lanciato QuickBuy Stop, soluzione smart pe...

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati