L’appuntamento è fissato mercoledì 29 novembre, ore 10:45, a Milano, press l’NH Hotel Citylife, in via Colleoni 14. È qui che Agici ha organizzato il convegno “Zero carbon mobility: missione possibile. Leader o follower? Il futuro dell’Italia dipende dalle scelte di oggi, per parlare della mobilità di domani. Perché, come noto, dal 2035 non si potranno più immatricolare auto o autobus a combustione interna, e i nuovi veicoli merci dovranno ridurre del 65 per cento le proprie emissioni. È il contenuto dei nuovi regolamenti europei approvati nel 2023, destinati ad accelerare significativamente il passaggio a una mobilità a impatto zero.

Questi obiettivi mettono al centro della transizione i carburanti low e zero-carbon: le soluzioni tecnologiche sono ormai mature, ma il loro impiego su larga scala apre diversi interrogativi: il processo di elettrificazione è avviato, come potrà essere supportato da idrogeno e green gas? Quale diffusione avranno i nuovi fuel nei diversi settori di domanda (persone, merci, trasporto pubblico)? Quali infrastrutture sono essenziali per la produzione e distribuzione dei nuovi fuel? Quali politiche sono urgenti per avvicinare cittadini e aziende alla transizione?

Il V workshop dell’Osservatorio Optimal Sustainable Mobility Mix si concentrerà su questi interrogativi, esplorando le opportunità inedite di una trasformazione che apre nuovi mercati e chiama tutti gli attori, privati, pubblici e istituzionali, a rivedere i propri modelli operativi.

Dopo la presentazione di Agici dello studio “Decarbonizzare la mobilità, missione possibile” interverranno i player del settore: A2A E-Mobility, BMW, Cisco, Edison, Eni, Iren e Rete Ferroviaria Italiana.

Le conclusioni saranno affidate a Giovanni Di Scipio, Capo Ufficio Legislativo del  Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica.

Qui il link per registrarsi e partecipare all’evento

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Busworld Turchia: tutto esaurito per la decima edizione

Sold out. Il Busworld Turchia, in programma all’Istanbul Expo Center dal 29 al 31 maggio, è tutto esaurito. La decima edizione della kermesse – traguardo importante – accoglierà ben 157 espositori e vorrà superare i già ottimi numeri dell’edizione 2022: 11mila visitatori prov...

Un parco tematico per i bus: la novità di IAA Transportation

Per la prima volta nella storia di IAA Transportation – in programma ad Hannover dal 17 al 22 settembre 2024 – ci sarà un parco tematico esterno dedicato al mondo dei bus&coach. Negli ultimi anni la vocazione dell’appuntamento in terra di Germania è sempre più andata verso il mondo del trasporto...

Automobile Club Milano, il 7 febbraio il convegno sulle gare tpl

Il trasporto pubblico locale sotto la lente di ingrandimento dell’Automobile Club Italia, o meglio della sezione di Milano, che ha deciso di dedicare un appuntamento con focus sulle gare per il tpl. Il convegno avrà luogo all’ombra della Madonnina, presso la sala convegni di Corso Venezia 43, a part...