di Gianluca Celentano, conducente bus

Oltre alle responsabilità generiche nel mondo del lavoro,  il mestiere del conducente ha regole e aspetti inderogabili e tra questi ci sono il rispetto degli orari e la puntualità.
Noi siamo quelli che muovono il Paese sin dal primo mattino, ma non aspettiamoci una riconoscenza collettiva, anzi, ci sarà sempre pronto qualcuno a inveire contro di noi. 

Ogni giorno, a qualsiasi ora, dobbiamo essere perfetti e connessi: penso ai colleghi che fanno i collegamenti aeroportuali alle primissime ore della mattina. Tranquilli, ci si abitua, anche se certe sere è meglio evitare l’invito a cena, a una festa o a seguire un film in seconda serata. Iniziamo con il dire che gli orari pre-alba non sono generalmente molti, ma bisogna distinguere tra orario di inizio del servizio e l’orario della sveglia calcolando le tempistiche di itinere per arrivare in rimessa.

La sveglia alle 4 del mattino ha messo in opera svariati trucchetti soprattutto per i primi tempi. Io utilizzavo un’armoniosa sveglia digitale e dopo dieci minuti una seconda sveglia, molto più tradizionale e sonora, che svegliava tutto il vicinato. Probabilmente chi ha fatto il militare avrà già metabolizzato il concetto di organizzazione post sveglia: doccia, colazione, abiti e via a prendere l’auto. Diverse aziende applicano dei turni per alternare le settimane (da coma) con turni più comodi e anche nel noleggio le cose stanno così. Qui però, il controllore non è un anziano collega comprensivo, ma l’inflessibile cronotachigrafo dove i riposi sono perentori e devi farteli.

Più risorse al comparto, più assunzioni significherebbe più tempo libero, ma anche il riformulare i CCNL è un tema discusso e atteso.

Non ho sentito la sveglia

Ricordate quando nel mio blog  paragonavo ironicamente l’autista a un’artista piuttosto che a un marinaio? In effetti, le scuse per i ritardi sono a volte di una fantasia sfrenata, ma il problema è proprio quando ti capita realmente qualcosa di assurdo e ti dici: non ci crederanno mai.

Quando ti accorgi che non hai sentito la sveglia, magari perché hai rimandando di 5 minuti lo sforzo di metterti in piedi, generalmente è già passata un’ora esatta. Panico! Cosa fare? Pensi al tuo autobus: chi ci sarà alla guida al mio posto? In molti casi nelle scuse per il datore di lavoro s’incolpano i figli, il coniuge, gli animali domestici, il rimanere bloccati in ascensore o l’auto che non parte, spesso però è il sonno il principale responsabile. Non è una colpa né una vergogna aver sonno, vuol dire che devi fermarti un po’. Basta non prenderci l’abitudine.

I titolari si dividono in conducenti che conoscono bene la vita dell’autista e in “dottori” dietro alla scrivania. I primi capiscono al volo qualsiasi problematica (e balla), ma anche i secondi non scherzano, meglio quindi essere sinceri. I comportamenti e le casualità dei conducenti anche durante un servizio,  sono quasi sempre uguali e le aziende, come le piccole società lo sanno molto bene.

Il video di Roberto Merlini:

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Sarà l’emergenza smog a migliorare la condizione degli autisti nel 2030?

di Gianluca Celentano, conducente bus Forse vi sarete imbattuti anche voi negli esperimenti in tv del prof. Valerio Rossi Albertini, il fisico e divulgatore scientifico. L’idea di insegnare qualche concetto di fisica proponendo degli esempi pratici è geniale. Fra i più recenti c’è quello sul riscald...
Blog

Tachigrafo intelligente versione 2: scatta l’obbligo

di Gianluca Celentano, conducente bus. La notizia era nell’aria soprattutto dopo le diverse proroghe concesse dalla Commissione Europea. Proroghe concesse per l’indisponibilità tecnica sul territorio europeo nel reperire i nuovi cronotachigrafi intelligenti versione 2. Confcommercio con una nota del...
Blog

La convention di Futura Mobilità è arrivata: un bus con un click

di Gianluca Celentano, conducente bus Si è svolta all’ingresso di Verona venerdì 26 gennaio la prima convention di Futura Mobilità, la rete di impresa che nel maggio 2021 ha iniziato a muovere i primi passi proponendosi l’ammirevole quanto ambizioso obiettivo di concentrare le esigenze comuni dei ve...
Blog