«Quel che è certo è che per la fine di febbraio tutti i lavori devono essere conclusi e l’impresa ci deve consegnare tutta la documentazione tecnica. È questo il limite temporale da non superare. Poi sulla durata delle prove, uno o due mesi, per il via alle corse, l’ultima parola spetta sempre ai commissari ministeriali». Antonio Stifanelli, amministratore di Pmv, conferma che con l’inizio del nuovo anno per il tram scatta l’ora X. Ci sono due mesi di tempo per concludere i cantieri aperti oramai solo tra San Giuliano e il ponte della Libertà; per la prima prova elettrificata con il tram in corsa autonoma e per l’attivazione del nuovo software che dalla centrale del tram, a Favaro, deve comandare gli scambi e i movimento dei 20 tram in esercizio sulla linea per Panorama e su quella fino a Venezia. L’avvio delle corse, indicato per la primavera 2015, inizierà, in ogni caso, senza  il terminal di interscambio in piazzale Cialdini a Mestre. Pochi giorni fa infatti Pmv ha annunciato il quarto rinvio di gara, dopo la sospensione per assenza di finanziamento dal Comune di Venezia. Costo, 1 milione e 200 mila euro che devono venire dalle alienazioni di immobili. (nuovavenezia)

 

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl