Vdl, al Busworld scende in campo l’intero listino, capitanato dalla novità Futura Fhd2-135, vera e propria anteprima al salone. Il costruttore olandese porterà nel limitrofo Belgio un ampio assaggio del proprio range di prodotti, dal campione di leggerezza Citea Lle al Futura double-decker fino al minibus MidCity. Grande spazio sarà destinato agli elettrici: il Citea Slf-120 Electric (protagonista in 43 esemplari della pionieristica flotta elettrica di Eindhoven) sarà a disposizione per un test drive.

L’anteprima dell’Fhd2-135

Il Busworld 2017 sarà l’occasione per la premiere del nuovo arrivato Futura Fhd2-135, recente ingresso in una gamma turistica che è arrivata a contare su sei attori tra i 10,6 e I 14,8 metri. La novità di Vdl è un veicolo che presenta la massima lunghezza consentita dalle normative per un autobus a due assi. Il mezzo prevede a listino il Daf Mx-11 271 da 370 cavalli, con possibile upgrade all’Mx-11 320 da 440 cavalli. A completare le specifiche ci pensa la bagagliera da 12 metri cubi.

Elettricità e leggerezza

In ambito urbano, nel frattempo, il brand di Eindhoven preme sul pedale dell’elettromobilità con il ventaglio di autobus Citea nella versione a zero emissioni. Presente all’appello di Courtrai anche il MidEuro, in allestimento luxury. Allo stand troverà posto un Citea Lle-127, non in versione elettrica, ma caratterizzato dal peso particolarmente ridotto. Basti pensare che il 12 metri pesa meno di 9mila chili, ovvero due tonnellate in meno di autobus di simile categoria, assicura l’azienda. Le ripercussioni positive su consumi ed emissioni sono facilmente intuibili. Inoltre, il Citea è dotato di funzione Start-stop. La nuova generazione della gamma urbana Vdl consuma tra il 4 e l’8 per cento in meno rispetto alla precedente generazione.

Articoli correlati