Van Hool e Proterra danno a battesimo un autobus elettrico a pianale rialzato destinato al mercato nordamericano. Si chiama Cx45E, sarà presto seguito dal Cx35E, ed è il frutto della collaborazione tra il costruttore belga e l’azienda americana attiva nello sviluppo di tecnologie per batterie. I primi veicoli, evoluzioni a zero emissioni degli omonimi mezzi privi di “E”, debutteranno sul mercato nella prima metà del 2019.

autobus elettrico van hool

Van Hool e gli autobus elettrici

La novità annunciata da Van Hool ne segna il debutto in un segmento, quello degli autobus elettrici, in pieno fermento. Con una significativa novità: mentre la stragrande maggioranza dei costruttori ha applicato le batterie ad autobus urbani a pianale ribassato da utilizzare per il tpl, l’obiettivo di Van Hool è quello di togliere i pistoni a un coach, lanciando sul mercato una vera e propria novità: l’autobus extraurbano elettrico. Il Cx45E, afferma l’azienda, avrà un’autonomia di circa 300 km e sarà utilizzato soprattutto per i trasferimenti dei pendolari e/o per il trasporto regolare di persone per brevi distanze. Il veicolo sarà progettato presso la casa madre di Koningshooikt, in Belgio, dove saranno costruiti anche i primi prototipi. Come il CX35, anche il CX45 viene attualmente costruito a Skopje, in Macedonia, e quindi anche il CX45E sarà prodotto nella stessa sede.

Le prime consegne tra un anno e mezzo

La serie CX di veicoli Van Hool alimentata elettricamente utilizzerà la stessa tecnologia delle batterie E2 di Proterra che ha permesso di raggiungere di recente il record mondiale, con un’autonomia di 1.101,2 miglia con una sola carica. Le prime consegne sono previste per l’inizio del 2019. In un primo tempo verrà introdotto il CX45E, seguito dal modello CX35E, più corto. Il modello Van Hool CX45E è progettato per essere l’‘eCoach’ più efficiente e con le migliori prestazioni sul mercato americano. Si prevede che questo veicolo totalmente elettrico consentirà di evitare di scaricare nell’atmosfera annualmente centinaia di migliaia di kg di emissioni di gas serra e permetterà ai clienti di risparmiare decine di migliaia di dollari in costi di carburante e manutenzione. Poiché il veicolo ha meno componenti mobili e non produce gas di scarico, sarà anche più confortevole, pulito e silenzioso per i passeggeri.

Il suggello della partnership Van Hool – Abc Bus

La novità è stata presentata in occasione del trentesimo anniversario della collaborazione tra Van Hool e Abc Bus, partner esclusivo dell’azienda belga nel mercato del Nord America, che si occuperà della vendita, della distribuzione e dell’assistenza post-vendita. «Oggi, sulle strade americane viaggiano più di 10.000 autobus Van Hool, per numerose grandi aziende della Silicon Valley che organizzano servizi di trasferimento da casa al lavoro per i dipendenti, e per molti altri clienti – le parole di Filip Van Hool, Ceo di Van Hool -. Dopo svariate richieste da parte di numerosi clienti per la produzione di veicoli alimentati esclusivamente in modo elettrico, noi alla Van Hool abbiamo cercato una soluzione. Van Hool è veramente entusiasta e orgogliosa di collaborare con Proterra, una rivoluzionaria azienda che opera nel settore dello sviluppo e della produzione di tecnologia per batterie. L’autobus diesel CX45 ha avuto un grande successo ed ha stabilito uno standard nel mercato americano. L’integrazione della tecnologia delle batterie Proterra nel modello CX porterà questo veicolo ad un livello superiore. Con questo confermiamo una visione a lungo termine di Van Hool sul mercato degli autobus nel Nord America e dimostriamo la nostra rapidità di reazione nel rispondere alle esigenze dei clienti».

In primo piano

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

PRESENTAZIONE / Altas Novus City V7: (quasi) unico nel suo genere

Zhongtong, Altas, D’Auria. Questo il trio di brand dietro al Novus City V7, ultima novità del costruttore lituano presentata al Busworld di ottobre scorso e protagonista a inizio febbraio di un roadshow tra Trento e Bolzano curato dal dealer italiano di Altas, il gruppo D’Auria. Il modello è realizz...