Covid-19: Valeo ha progettato un sistema di tutela della salute per autobus. Questo sistema è in grado di eliminare oltre il 95% dei virus tramite tecnologia a raggi UV. Secondo l’azienda francese, trattasi del «sistema più potente al mondo per la sterilizzazione dell’aria nella cabina degli autobus. Una volta attivato, il sistema elimina, con un solo passaggio di aria, oltre il 95% dei virus. Tra questi è incluso il Covid-19, così come qualsiasi batterio o muffa presenti nell’aria che circola in cabina».

Indipendentemente dalla fonte dell’infezione, sia essa interna o esterna al veicolo, i moduli progettati da Valeo sono efficaci per tutto il tragitto del veicolo con passeggeri a bordo.

Valeo, eliminazione del virus Covid dal bus

I dispositivi Valeo sono disponibili come soluzione stand alone, sotto forma di box. Oppure, possono essere integrati direttamente nei condizionatori dei veicoli, quando presenti.

Utilizzano una tecnologia con luce ultravioletta, simile a quella impiegata a scopi medici o in ospedale. I raggi UV lavorano sia come battericidi sia come germicidi e possono uccidere microbi come virus e patogeni. I raggi impediscono la diffusione di questi microbi e possono essere impiegati come alternativa ad altri metodi per la sanificazione, evitando così l’uso di prodotti chimici.

L’Azienda francese ha creato una soluzione esclusiva integrando una luce UV, fornita da uno dei principali esperti mondiali nella tecnologia, con un “labirinto di luce” che impedisce la diffusione dei raggi UV al di fuori del box in metallo. In questo modo,  i passeggeri non ne sono esposti. Solo l’aria che circola nel box di ventilazione viene purificata dalla luce.

valeo covid autobus

Valeo combatte il Covid con la luce UV

Il 10 luglio 2020, l’Institute of Medical Virology presso il Goethe University Hospital di Francoforte ha confermato l’efficacia virucida della tecnologia.

La soluzione è stata integrata di recente, come primo impianto, in veicoli realizzati da un costruttore di autobus brasiliano. È progettata per funzionare su autobus di tutti i tipi e dimensioni, con o senza condizionatore, e per resistere a ogni condizione atmosferica.

Valeo sta al momento pianificando di portare questi sistemi nel mercato europeo, americano e asiatico. I purificatori d’aria saranno anche adottabili da operatori di veicoli già su strada, poiché possono essere adattati a sistemi di ventilazione esistenti o utilizzati come retrofit su veicoli non dotati di climatizzatore.

Valeo sta inoltre lavorando per portare questa tecnologia anche sulle autovetture.

In primo piano

Citymood 12e, il tour-test su e giù per lo Stivale è un successo

Mancavano una manciata di settimane alla fine del 2021 quando, in quel di Flumeri, Industria Italiana Autobus lanciava il primo elettrico di casa. Il nome di battesimo? Citymood 12e, di fatto il primo ebus interamente progettato e realizzato in Italia. Una novità tutta made in Italy ben accolta dal ...

Articoli correlati

Cambiano i vertici di Tua Abruzzo

Gianfranco Giuliante e Guido Cerolini Forlini in uscita, Gabriele De Angelis e Pasquale di Nardo in entrata: cambiano così i vertici di Tua Abruzzo, la società di trasporti regionale della regione adriatica. «Esprimo piena soddisfazione per il lavoro svolto dal consiglio di amministrazione di Tua in...

Cummins taglia il traguardo dei 20mila motori forniti a Otokar

Sedici anni insieme festeggiati con il traguardo dei ventimila motori consegnati per autobus e coach. Cummins e Otokar celebrano la partnership con la consegna, al costruttore turco, di una targa celebrativa, tenutasi presso lo stabilimento di motori di Darlington, nel Regno Unito. Sin dalla prima i...

Un nuovo nome e una nuova immagine: nasce PEI Mobility

La business unit di P.E.I Srl, dedicata alla fornitura di prodotti per l’interconnessione di autobus articolati, cambia nome e veste grafica proponendo un rebranding volto a consolidare i numeri di una realtà che, durante un percorso lungo quasi vent’anni, ha saputo distinguersi e affermarsi nel mer...