Daimler Buses ha testato il suo nuovo autobus a celle a combustibile Mercedes eCitaro in condizioni alpine estreme prima dell’inizio della produzione in serie. L’eCitaro a celle a combustibile, il primo autobus di linea di Daimler Buses dotato di una cella a combustibile per estendere l’autonomia, ha dimostrato le sue capacità durante un’impegnativa traversata alpina invernale. Successivamente, è stato presentato all’UITP Summit.

Potrebbe interessarti

Il test, condotto da un team di ingegneri Mercedes-Benz all’inizio del 2023, ha riguardato il comportamento all’avviamento a freddo, le prestazioni del sistema di gestione termica e la funzionalità della cella a combustibile ad alta quota. “Le prove ad altitudini superiori ai 1.700 metri sul livello del mare avevano lo scopo di fornire indicazioni sul funzionamento del sistema a celle a combustibile ad altitudini estreme. Il nuovo sistema di trazione ha dovuto dimostrare le sue prestazioni anche su impegnativi percorsi di valico con pendenze in salita e in discesa fino al 15%”, afferma Daimler Buses in una nota stampa destinata a raccontare il viaggio.

Mercedes eCitaro a celle a combustibile testato in condizioni invernali

L’autobus a celle a combustibile ha affrontato temperature gelide e forti pendenze mentre attraversava le Alpi altoatesine. Questo veicolo di prova, guidato da Andreas Hoffmann, è uno dei quattro prototipi sviluppati da Mercedes-Benz.

Gli ingegneri Rainer Bickel, Stephan Lutz e Hannes Mayer hanno monitorato diversi parametri, tra cui la temperatura, il consumo energetico e i livelli di carica della batteria, durante tutto il viaggio. Il team ha coperto con successo un percorso di 360 chilometri, attraversando le Alpi da Neu-Ulm a Bolzano, utilizzando una combinazione di energia a batteria e a idrogeno. La cella a combustibile dell’eCitaro ha dimostrato un utilizzo efficiente dell’energia anche su forti pendenze, grazie al suo nuovo sistema di gestione termica e all’elevato recupero in frenata.

Il costruttore sottolinea che: “Il bilancio energetico positivo è durato fino all’obiettivo di attraversare le Alpi a Bolzano: dopo 368 chilometri e una ricarica di circa 55 kWh, l’indicatore di carica della batteria mostrava ancora il 56% di SoC (stato di carica). Anche i serbatoi di idrogeno erano ancora ampiamente pieni, al 42%“.

La prova invernale per il Fuel Cell combustibile eCitaro

“Ma la prova invernale è solo uno dei numerosi test che la cella a combustibile eCitaro deve affrontare prima di entrare nella produzione di serie a partire dall’estate”, ha sottolineato Shahrukh Javed, Project Manager del Fuel Cell eCitaro. “In particolare, i serbatoi di idrogeno e il sistema di celle a combustibile hanno completato con successo test di sicurezza approfonditi, alcuni dei quali vanno oltre quelli richiesti dalla legge. La cella a combustibile eCitaro ha affrontato a pieni voti le sfide di questa corsa alpina. Grazie al nuovo sistema di gestione dell’energia, la cella a combustibile ha funzionato principalmente nell’intervallo più efficiente tra 20 e 30 kW, anche su pendenze lunghe e ripide. Il nuovo sistema di gestione termica ha dimostrato di essere un elemento importante per l’efficienza energetica, utilizzando il calore residuo della cella a combustibile in modo ottimale per controllare la temperatura nell’abitacolo. In questo impegnativo viaggio di prova, l’eCitaro a celle a combustibile ha superato le nostre aspettative in termini di autonomia e di efficienza della trazione e del sistema a celle a combustibile.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Un Grifone in volo da cinquant’anni: Scania Italia, auguri!

Altri cinquanta di questi giorni: Scania Italia spegne cinquanta candeline. L’immatricolazione dei veicoli industriali del marchio Scania in Italia inizia nel 1974. Da allora, tecnologie, strutture e persone hanno contribuito ad affermare il Grifone, riconosciuto come simbolo di soluzioni all’avangu...

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...