Per Trentino Trasporti sono in programma nuovi interventi per il rinnovo e l’ammodernamento della flotta. Entro il 2022, l’azienda di trasporti prevede di introdurre ben 85 autobus a metano, oltre a sviluppare progetti tecnologici come l’utilizzo del Bluetooth per validare i titoli di viaggio tramite smartphone.

Trentino Trasporti, autobus a metano e tecnologie a bordo

Con l’approvazione del Documento di programmazione settoriale dello scorso anno (2020/2022), Trentino Trasporti aveva già previsto l’acquisto di autobus a metano: 20 urbani da 11 metri e 25 da 12 metri, più 11 extraurbani da 12 metri alimentati a diesel, per un importo complessivo di circa 15 milioni di euro.

Il Documento per il biennio 2021-2023 del Dipartimento Infrastrutture e Trasporti, per la parte di competenza della Unità di missione strategica “Mobilità” è stato approvato oggi dalla Giunta su proposta del presidente Maurizio Fugatti. Si prevedono nuovi interventi per un totale di 2,3 milioni circa.

Tra questi, è stato concesso un contributo pari a 75.200 euro per sviluppare sistemi che utilizzano la tecnologia bluetooth per la validazione dei titoli di viaggio elettronici tramite l’app per smarthpone di Trentino Trasporti.

Inoltre, è stata approvata l’indizione della gara per la fornitura di 45 autobus a metano e il potenziamento dell’impianto di compressione a metano per autotrazione in via Innsbruck a Trento. La decisione rientra nel piano di rinnovamento della flotta di mezzi in circolazione per il trasporto pubblico, in coerenza con le previsioni del Piano energetico ambientale provinciale. L’obiettivo è il passaggio della flotta di autobus a metano di Trentino Trasporti da 67 a 85 veicoli entro il 2022.

I mezzi a metano rappresentano oggi il 25% della flotta complessiva dei veicoli urbani (il 52% di quella di Trento) e totalizzano il 57% delle percorrenze del capoluogo.

In primo piano

Indcar Mobi, l’urbano a gas ha un’autonomia al top

Quello della transizione energetica è il tema centrale su cui ruotano presente e futuro del settore del trasporto pubblico, e non solo. La graduale messa al bando delle soluzioni diesel apre infatti a nuovi scenari. E se le soluzioni elettriche non hanno ancora fatto breccia, le motorizzazioni a gas...

VDL Italia: nuovo team commerciale e la ripartenza del turismo

La tempesta Covid, il focus sulla sicurezza, le iniziative per i clienti travolti dalla crisi. E ora, il mercato che riparte e i Classe III che tornano finalmente a solcare le autostrade del Belpaese. VDL Italia si presenta al rilancio del mercato turistico forte di una gamma che ha già dimostrato i...

Giorgio Zino, presente e futuro di Iveco Bus

Post pandemia, investimenti e sguardo al domani. La transizione elettrica? Ha frenato, ma sta ripartendo. La produzione? È tornata a livelli pre Covid. Abbiamo incontrato Giorgio Zino, Business Director Italy and Greece Iveco Bus che ci ha tratteggiato il presente e il futuro del gruppo. Giorgio Zin...

Cloud-based e multicanale. La bigliettazione secondo Praticko

Le nuove tecnologie sono la principale chiave per migliorare la competitività e uscire dalla crisi. Al centro dei cambiamenti c’è il Cloud, considerato come lo strumento abilitante per eccellenza per progetti di digital transformation che, per propria natura, necessitano di praticità, flessibilità e...

Articoli correlati

Tpl, 600 milioni per i servizi aggiuntivi

Il Tpl sotto la lente del Ministro Giovannini. “Il primo messaggio da sottolineare è che lo Stato, a cui compete il finanziamento del Rpl (trasporto pubblico locale), ma non la gestione che spetta alle regioni, ha stanziato per la seconda parte dell’anno 600 milioni di euro per servizi aggiunt...

A Lecce 13 nuovi autobus Euro6 per il trasporto pubblico

A Lecce sono appena stati consegnati alla sede di Sgm, pronti per entrare in servizio, i 13 nuovi autobus Euro6 diesel acquistati grazie alle risorse erogate dalla Regione Puglia con il bando Smart Go City per l’ammodernamento del parco mezzi del Trasporto pubblico locale. I nuovi autobus andranno a...
Tpl

Controlli intensivi sugli autobus Amt: su almeno 1000 passeggeri

In centro città a Genova, sugli autobus Amt, i controlli si susseguono intensivi per verificare eventuali evasioni. Una squadra di ben 13 Verificatori Titoli di Viaggio di AMT è scesa infatti in campo in piazza della Nunziata per controllare le linee 18, 20, 34, 35, 39, 40 e la linea F2, servizio so...
Tpl