Con il passaggio del Trentino in zona bianca, e i conseguenti allentamenti alle restrizioni da Covid19, il coefficiente di riempimento dei mezzi di trasporto pubblico locale ritorna all’80%.

Trentino in zona bianca, quasi un ritorno alla normalità

Il passaggio del Trentino in zona bianca ha decretato il ripristino della capienza dei mezzi di trasporto pubblico almeno all’80% dopo mesi di restrizioni. La decisione è stata disposta dalla Umst Mobilità con una nota indirizzata a Trentino TrasportiTrenitalia Consorzio trentino autonoleggiatori. Il coefficiente al 50% resta dunque valido soltanto nelle regioni ancora in zona gialla.

Con l’ingresso della Provincia di Trento in zona bianca – commenta il presidente Maurizio Fugatti – si realizza il presupposto per aumentare in modo sensibile la capacità di carico dei mezzi: restano certamente valide le regole di incarrozzamento con passaggio dalla porta anteriore e la mascherina obbligatoria, ma il passaggio all’80% consente di garantire regolarità al trasporto che in questi giorni di grandi spostamenti dopo scuola, in particolare da parte degli studenti, ha visto alcune situazioni critiche“.

In primo piano

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati

Tpl, Amts Catania potenzia geolocalizzazione e monitoraggio dei bus

Amts Catania sta potenziando l’intero sistema di geolocalizzazione e monitoraggio dei propri autobus. Gli obiettivi, sono quelli di migliorare l’affidabilità e la tempestività delle informazioni fornite agli utenti sugli orari di passaggio alle fermate, visualizzate sia sulle paline elet...
Tpl