Da oggi, anche a Napoli, si potrà viaggiare a bordo dei mezzi del trasporto pubblico locale con la carta di credito. Il merito è tutto di tap&go, l’innovativo sistema di pagamento che consente il pagamento contactless, senza più la necessità di avere con sé il biglietto cartaceo.

Partner dell’iniziativa è Mastercard, che ha affiancato il Consorzio UnicoCampania e le aziende del Tpl coinvolte in questa prima fase di sperimentazione. Nella sua fase iniziale, tap&go è disponibile sulle linee metropolitane Eav nelle stazioni della linea Napoli – Sorrento ed Aversa – Piscinola e sulle linee Anm Metro Linea 1 e Funicolare Centrale e di Chiaia.

Successivamente il servizio sarà esteso anche a tutte le linee ferroviarie Eav e agli autobus delle aziende consorziate. Il sistema funziona con qualsiasi tipo di carta, anche con carte digitalizzate su dispositivi abilitati al pagamento NFC come smartphone e smartwatch e senza commissioni aggiuntive per i consumatori.

Tpl, come funziona tap&go

Utilizzare tap&go significa avere un biglietto sempre in tasca e avere accesso alla tariffa più conveniente, in base agli spostamenti della giornata e alle stazioni di entrata e di uscita. Il nuovo sistema infatti calcola in automatico la migliore tariffa, dalla corsa singola al biglietto integrato o al giornaliero urbano. Iscrivendosi all’area riservata del Consorzio UnicoCampania, è inoltre possibile verificare i propri addebiti e i biglietti acquistati.

L’innovazione EMV si inserisce nel più ampio processo di trasformazione digitale del Consorzio UnicoCampania che, in sinergia con la Regione Campania e con le Aziende del Trasporto Pubblico Locale aderenti alla sua compagine, tende a migliorare la qualità  del servizio per i cittadini, facilitando il pagamento del biglietto, oltre a rappresentare un’importante leva di sviluppo per il territorio. La prospettiva è quella di un Sistema Maas completo da collegare alle altre realtà  cittadine/metropolitane e alla piattaforma nazionale prevista dal Pnrr.

«Il Consorzio ha installato e sta installando i nuovi apparati che consentono agli utenti di appoggiare semplicemente la carta contactless per far scattare il tornello – spiega Gaetano Ratto, Presidente del Consorzio UnicoCampania – In ogni stazione ci sarà il pos su cui utilizzare la carta bancaria, sia in entrata che in uscita. Facendo il cosiddetto tap in e tap out, infatti, il sistema calcolerà la tariffa piu’ vantaggiosa per l’utente, in base ai suoi spostamenti. Ecco perché è  indispensabile – e su questo richiamiamo l’attenzione dei viaggiatori – che la carta sia usata sempre sia in entrata che in uscita dalle stazioni, affinché il calcolo della tariffa da applicare risulti corretto. I vantaggi per l’utenza, in termini di semplicità, sicurezza e velocità di accesso ai servizi saranno sotto gli occhi di tutti».

«Dopo il successo riscontrato in importanti città a livello nazionale siamo entusiasti di estendere tap&go anche in Campania inaugurando una nuova modalità  di utilizzo dei trasporti nella regione. Collaborazioni tra pubblico e privato, come quella presentata oggi con Consorzio UnicoCampania, sono fondamentali per trasformare le nostre città rendendole più efficienti, inclusive e attrattive per i visitatori e cittadini, oltre che smart. In qualità di player tecnologico vogliamo quindi porci come enabler della trasformazione, fornendo tutti gli strumenti e le strutture necessari per favorire la digitalizzazione e migliorare la quotidianità”, afferma Michele Centemero, Country Manager Italia di Mastercard.

In primo piano

D’Auria Furore. Il minibus turistico per la ripartenza

Il nuovo corso del Gruppo D’Auria prende il via nella nuova sede, già pronta a febbraio 2020, poco prima che si abbattesse l’uragano pandemico. E prende forma con una nuova freccia al proprio arco, il modello Furore in grado di alloggiare 31 persone su telaio Daily, e sull’onda di una chiara divisio...

Articoli correlati

26 autobus elettrici targati Karsan per Deva (Romania)

L’elettrificazione delle reti di trasporto della Romania continua a pieno ritmo, anche grazie a Karsan, che ha infatti vinto un appalto per 26 autobus elettrici per la città di Deva. Il costruttore turco aveva già consegnato veicoli elettrici a molte città della Romania e firmato contratti ad ...

Genova, il trasporto pubblico diventa gratuito

Il primo dicembre Genova comincera’ la sperimentazione del trasporto pubblico locale gratuito, a partire al momento dagli impianti verticali (ascensori, funicolari e cremagliere) e metropolitana. L’obiettivo, ha spiegato il sindaco Marco Bucci “e’ incentivare l’utilizzo...