1,5 miliardi di euro destinati al rinnovo del parco circolante italiano. Sono queste le risorse che il Governo ha stanziato per il trasporto pubblico locale e per il suo rilancio. Risorse esigue se si considera lo stato dei mezzi in circolazione per le città italiane, ma sufficiente per la creazione di una rolling stock company che si occupi dell’acquisto, in leasing, di nuovi mezzi di trasporto pubblico su ferro e su gomma. Ad annunciarlo è stato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, affermando che le trattative con la Cassa Depositi e Prestiti sono già partite. “Per la prima volta ci sono 1,5 miliardi che può essere considerato relativamente poco per le esigenze ma tanto se utilizzato per costituire una rolling stock company, una società per l’acquisto dei mezzi”. In leasing chiaramente, con un pagamento annuale. Una formula che consentirebbe di iniziare a svecchiare il parco mezzi italiano, uno dei più vecchi di tutta Europa.

In primo piano

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

Tpl Linea approva il piano industriale

L’assemblea dei soci di Tpl Linea, azienda del trasporto pubblico locale in provincia di Savona, ha dato il via libera al Bilancio di esercizio 2021 che chiude in utile nonostante il periodo pandemico e ha approvato l’aggiornamento del Piano industriale, atto primario per procedere con l...

Anav: «Dai bus del tpl solo lo 0,5% delle emissioni»

Gli autobus impegnati nei servizi di tpl in Italia sono responsabili appena dello 0,5% delle emissioni climalteranti. Un dato forse sorprendente, in positivo, che è contenuto nello studio dedicato alla transizione energetica del tpl, condotto dal Politecnico di Milano, presentato in occasione del co...