Volvo bus

Stanziamento da 7 milioni per la filovia di Ancona (che arriverà a 10 km)

Filoviaria Ancona: 7 milioni per il ripristino e l’ampliamento. C’è l’intesa della Conferenza Unificata sul decreto ministeriale. Decreto proposto dalla ministra Paola De Micheli e che prevede l’erogazione di una simile somma per rilanciare il tpl della città.

Contestualmente, è stato anche dato il via libera al progetto filobus di Genova, che prevede l’erogazione di ben 470 milioni di euro.

Ad Ancona è previsto il raddoppio del percorso ad anello e l’acquisti di sei nuovi filobus snodati.

filovia ancona

Filobus ad Ancona, l’anello raddoppia

L’intervento proposto dal Comune di Ancona sul potenziamento e la valorizzazione della linea filoviaria esistente e sui nodi di interscambio riguarda, in particolare, interventi di implementazione della rete, finalizzati al raddoppio del percorso ad “anello”. Un progetto voluto al fine di servire l’intero centro cittadino collegandolo con le principali direttrici periferiche.

Rete filoviaria di Ancona portata a 10 km

La lunghezza della rete filoviaria, in andata e ritorno, passerà da 7,6 a 10 chilometri. Inoltre, l’ammodernamento riguarderà anche le apparecchiature di linea già esistenti, il ripristino delle linee filoviarie dismesse e l’ammodernamento delle sottostazioni. In più, l’acquisto di 6 nuovi filosnodati con una capienza non inferiore a 140 posti totali consentirà di aumentare il numero totale dei rotabili del parco filoviario esistente da 9 a 15 mezzi.

Complessivamente, si tratta di un intervento che servirà a migliorare, in termini di sicurezza di affidabilità di trasporto, tutta la linea filoviaria del comune e a fornire un contributo significativo in termini di riduzione dell’inquinamento atmosferico nell’ area centrale della città.

2020-09-16T09:29:37+02:009 Agosto 2020|Categorie: FILOBUS, TPL|
mobility manager