GN4_DAT_9755950.jpg--italobus__l_alta_velocita_e_piu_vicina

Oltre che su rotaia, la sfida tra Italo e Trenitalia si posta anche nel settore del trasporto su gomma. A distanza di pochi mesi dal lancio di Italobus, Ntv, gestore dei treni ad Alta Velocità Italo, ha deciso di rinforzare il proprio servizio di trasporto su gomma nato con l’obiettivo di collegare quelle città non toccate dall’Alta Velocità, ma vicine geograficamente ad una stazione AV. Dopo il collegamento tra la stazione di Reggio Emilia-Mediopadana con Modena-Sassuolo, Carpi-Mantova, Parma-Cremona-Piacenza, a partire dal 12 giugno sarà attivo il nuovo collegamento tra la città di Bergamo e Milano e prossimamente tra Matera-Potenza e Salerno. E mentre Italo estende la propria rete, Trenitalia non sta a guardare e annuncia il lancio dei Freccialink, «cioè collegamenti diretti via bus con i Frecciarossa partendo da città che, al momento, non sono servite dai treni ad Alta velocità». Sempre nella stessa data la società guidata da Barbara Morgante lancerà collegamenti tra Salerno e Matera, tra Firenze e Perugia e Siena e tra Roma e L’Aquila. La sfida su gomma è ormai entrata nel vivo.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati