Seta, la gara Consip potrebbe essere l’occasione per portare l’elettrico a Piacenza. Parola del presidente di Seta Vanni Bulgarelli, intervistato a margine della recente presentazione degli otto Urbino 9 metri marchio Solaris. Se è vero che le tempistiche del maxi-bando sono ancora avvolte dal mistero, l’azienda sta valutando di prender parte e inserire nella flotta piacentina i primi mezzi a emissioni zero. Intanto c’è una gara in partenza tra filoviario e metano.

Filobus e metano per Seta Modena

La commessa dei Solaris è costata 2,6 milioni (di cui 600mila di cofinanziamento e 2 milioni in autofinanziamento). Si tratta del «frutto di una gara regionale fatta insieme a Tper, Tep Parma e Start Romagna – spiega Bulgarelli, spiegando che c’è un’altra gara che bolle in pentola -. Abbiamo sperimentato questa cooperazione e stiamo preparando un’altra gara impegnativa su Modena per 8 filobus (più 2 opzionali) e 11 autobus a metano. La stiamo chiudendo in questi giorni. Abbiamo già realizzato distributore criogenico riservato per noi: la flotta è già da 65 mezzi e gli 11 che arriveranno in parte sostituiranno e in parte si aggiungeranno. Arriveremo oltre i 70 mezzi a metano».

La tanto attesa gara Consip…

Per quanto riguarda l’argomento elettrico: «Siamo molto interessati a filobus full electric, che ci permettono di avere quella flessibilità che il bifilare non ha. Ho visto i mezzi di Cagliari e sono rimasto folgorato. Speriamo di produrre sia un rinnovamento della flotta sia un rinnovamento della fiducia nel concetto filoviario, sempre visto con diffidenza». Insomma: «per ora, per noi, l’elettrico è il filoviario. Però stiamo ipotizzando di inserire dei corti elettrici su Piacenza nella gara Consip, dove è previsto appunto un lotto di elettrici».

In primo piano

E7S e non solo: le soluzioni di mobilità urbana sostenibile di Yutong

Con lo sviluppo continuo delle città e l’aumento della popolazione, il traffico urbano affronta sfide senza precedenti. Lo sviluppo rapido della tecnologia ci offre opportunità per ripensare il futuro dei servizi di trasporto cittadino. Le città hanno bisogno di soluzioni di mobilità più intelligent...

Articoli correlati

Karsan, due e-Atak per la flotta Amaco e il tpl di Cosenza

Sono finalmente arrivati a Cosenza, in ritardo di sette mesi rispetto ai tempi di consegna originari, i primi due autobus elettrici per Amaco, targati Karsan. Si tratta di midibus lunghi 8 metri e capacità massima di 52 passeggeri e autonomia di 300 chilometri, ai quali si dovrebbero aggiungere 20 m...