Seta assume autisti d’autobus tra Modena, Reggio Emilia e Piacenza. L’azienda di trasporto pubblico ha infatti pubblicato un bando di selezione per l’assunzione di “Operatori di esercizio”. Vale a dire, conducenti di autobus per tpl. I requisiti? Licenza di scuola media inferiore e possesso di patente D e Carta di Qualificazione del Conducente (CQC). Le domande vanno inoltrate entro lunedì 8 gennaio 2018 tramite il sito internet www.setaweb.it (sezione “Lavora con noi”).

Seta, conducenti cercasi

I posti di lavoro, si legge nel comunicato diramato dagli uffici di Seta, sono disponibili nei tre bacini provinciali serviti dall’azienda: Modena, Reggio Emilia, Piacenza. Per candidarsi alla selezione occorre la licenza di scuola media inferiore ed essere in possesso di patente D e Carta di Qualificazione del Conducente (CQC). Ulteriori requisiti sono la mancanza di precedenti penali o di provvedimenti di destituzione, dispensa o licenziamento dal pubblico impiego, nonché l’assenza di provvedimenti disciplinari durante precedenti rapporti di lavoro.

Selezioni chiuse nel marzo 2018

La procedura di selezione, la cui conclusione è prevista entro il mese di marzo 2018, prevede il sostenimento di due prove d’esame: un test scritto inerente le norme della circolazione stradale, la conoscenza dei mezzi, delle norme antinfortunistiche e di sicurezza sul lavoro, nonché gli aspetti motivazionali del candidato; una prova pratica di guida dei bus, articolata in diverse fasi (in piazzale e/o in linea su percorsi urbani ed extraurbani) compresa la verifica delle competenze meccaniche di base. Al termine della procedura verrà stilata una graduatoria, dalla quale Seta attingerà i nomi dei candidati idonei all’assunzione secondo tempistiche e quantità variabili in base alle esigenze dei singoli bacini territoriali.

Nel 2016, 141 idonei su 1.750

Al termine della procedura l’azienda procederà ad assumere i candidati risultati idonei con un rapporto di lavoro subordinato, secondo il vigente Contratto Collettivo Nazionale di categoria. «L’apertura di questa procedura di selezione pubblica conferma l’impegno concreto di Seta per gestire correttamente il livello occupazionale, compatibilmente con le risorse disponibili e mantenendo sempre prioritaria l’attenzione per il miglioramento del servizio e delle condizioni di lavoro dei nostri dipendenti. Fare l’autista di mezzi pubblici è un compito molto importante per la collettività – sottolinea Vanni Bulgarelli, Presidente di Seta –, che richiede non solo competenze tecniche specifiche ma anche un alto senso di responsabilità. Questo nuovo bando si è reso necessario avendo ormai esaurito la graduatoria stilata nel 2016 con la selezione precedente: allora furono circa 1.750 le candidature pervenute, ma solo 141 le persone risultate effettivamente idonee. Confidiamo di poter concludere entro breve la procedura e di essere in grado di attivare le assunzioni in primavera, per amministrare con accortezza il fisiologico turn over ma anche per confermare il lieve aumento della pianta organica che stiamo registrando negli ultimi anni».

In primo piano

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Dolomiti Bus, al via il servizio a chiamata Trillo a Belluno e Feltre

Il 10 giugno entrerà in vigore il nuovo orario estivo Dolomiti Bus. Dal medesimo giorno sarà anche attivo il nuovo servizio a chiamata “Trillo”. In questa fase sperimentale, il servizio interesserà le corse urbane di Belluno e Feltre, con un’estensione ai territori di Ponte nelle Alpi, Limana,...
Tpl