Sì, si chiamano proprio così: Autobùs. Sono cileni, al secondo disco e descritti dalla rivista Nylon di New York come “una band di grande talento e futura promessa del rock latino-americano” gli Autobùs hanno da poco lanciato il loro secondo disco, intitolato Màquina destrucciòn, che arriva dopo quello del 2008 che porta lo stesso il nome della banda: Autobús, appunto. Un disco fondamentale, si legge, presentato negli “spettacoli più importanti del Sud America” dove la band ha potuto suonare al fianco di nomi internazionali del musica come i Franz Ferdinand.

 1510835_786484984752658_6494107849390320949_n

Gli Autobùs li trovate su Facebook (23mila follower!), Twitter e su http://bandcamp.com dove è possibile scaricare gratuitamente (e legalmente) il loro primo disco.

 

1964901_824966930904463_8730577806645769580_n

“Gli Aùtobus in autobus”. Questo il titolo del post pubblicato su Facebook dalla band cilena.

10342988_824996077568215_3947766555897854242_n

 

Il genere musicale degli Autobùs? Loro lo definiscono indi-rock. Anche se non mancano le ‘ballatone’ come Zona de confort che potete ascoltare qui

10366045_756609577740199_3942827288802552366_n

10422352_840433299357826_1408146628907718344_n

10422946_845218068879349_5296804045117106044_n

10592983_760908860643604_6848196856944131469_n

10850283_791544374246719_6784326826153730315_n

11001877_834049209996235_7843561222606670956_n

11129288_856039264463896_6986119049092620749_n

j78xrfrk

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In primo piano

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati