Il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili (Mims) e TTS Italia, Associazione Italiana della Telematica per i Trasporti e la Sicurezza, hanno siglato un protocollo di intesa per la collaborazione sul tema della mobilità sostenibile. L’obiettivo è quello di favorire la diffusione del progetto ‘Mobility as a Service’ (MaaS) in ambito nazionale.

Intesa Mims e TTS Italia, la collaborazione per la smart mobility

L’intesa tra Mims e TTS Italia si è delineata nell’ambito del Tavolo di lavoro avviato da TTS Italia per definire le “Linee guida per lo sviluppo dei servizi MaaS in Italia”. L’Associazione sta lavorando da oltre un anno al progetto, sia con i propri associati (enti pubblici e privati) che con stakeholder e associazioni del mondo dei trasporti e della mobilità elettrica. La collaborazione si estende anche agli approfondimenti sulle evoluzioni tecnologiche, sulle novità normative nazionali ed europee e sulle attuali priorità e tendenze per la mobilità di persone e merci. 

Tra le competenze attribuite alla Stm (Struttura Tecnica di Missione del Ministero), rientrano compiti relativi allo sviluppo delle infrastrutture che, coerentemente con gli indirizzi del Governo e con il Green New Deal europeo, deve perseguire una strategia di crescita fondata sulla sostenibilità ambientale, economica e sociale.

Il commento sull’intesa

Il coordinatore della Struttura Tecnica Giuseppe Catalano ha dichiarato: “Il futuro del Paese passa per l’innovazione del Trasporto pubblico locale che, sempre più, deve diventare a misura di cittadino e a basso impatto ambientale. Il Recovery Plan rappresenta una grande opportunità anche in termini di implementazione delle tecnologie a supporto del trasporto pubblico e della mobilità. Il Mims è parte attiva nel raggiungimento di questo obiettivo, mettendo in atto tutti gli strumenti utili alla realizzazione di progetti all’avanguardia non solo nell’ambito della mobilità delle persone, ma anche riguardo al settore della logistica e del trasporto merci.

La presidente di TTS ItaliaRossella Panero ha espresso profonda soddisfazione per l’intesa raggiunta. “Si tratta di un segnale importante per la nostra Associazione, che ha sempre fattivamente collaborato con il Ministero che ha competenza sui trasporti. Oggi è giunto il momento per fare il salto verso la smart mobility nel nostro Paese sfruttando pienamente i benefici delle tecnologie ITS (Intelligent Transportation System) e l’opportunità del Recovery Plan”.

In primo piano

Articoli correlati

Iveco Streetway, la nuova gamma urbana con focus su diesel e CNG

Iveco Streetway, su il velo sulla nuova gamma urbana Iveco. Attenzione: non si tratta di un rimpiazzo dell’Urbanway, che rimarrà in vendita in tutta Europa. Il lancio della gamma Streetway rappresenta l’atto di debutto della collaborazione con Otokar, e sarà prodotta nello stabilimento t...