195149589-34c3a682-e643-44ca-abed-3923aacd31f7

Giunge al capolinea la vicenda che ha riguarda i Civis, i tram a guida ottica che dovevano rivoluzionare il trasporto pubblico di Bologna ma che giacciono ormai da anni nei depositi del Caab. Il giudice dell’udienza preliminare Domenico Panza ha infatti prosciolto gli imputati nell’indagine perchè il fatto non sussiste. La decisione segue quella del PM Gustapane di inizio ottobre, che aveva chiesto la prescrizione per il reato di corruzione a carico di Piero Collina, ex numero uno di Consorzio Cooperative Costruzioni (CCC), tre rappresentanti di Atc (Maurizio Agostini, Claudio Comani e Paolo Vestrucci) e due legali rappresentanti di Irisbus (Vincenzo Lasalvia e Giuseppe Amaturo). Archiviate anche le accuse per falso per avvenuta prescrizione e per frode in forniture pubbliche. Prosciolto anche Pierre Fleck di Irisbus per non aver commesso il fatto, mentre CCC e Irisbus sono state prosciolte in ordine all’illecito amministrativo dipendente dal reato.

In primo piano

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati

Wayla, la startup che porta il trasporto on-demand (e condiviso) a Milano

Si scrive “Wayla”, ma si legge “uei là”, alla milanese, per intenderci. E proprio a Milano Wayla farà il proprio debutto a ottobre, lanciando un servizio di trasporto su richiesta, in sharing, che conterà inizialmente su una mini flotta di cinque mezzi, Fiat Ducato allestiti da Olmedo e a motorizzaz...
News