Philips e VDL Buses and Coach hanno siglato un accordo per attrezzare i mezzi della casa produttrice olandese con defibrillatori per rendere il viaggio dei passeggeri ancora più sicuro con a bordo uno strumento in grado di salvare vite. Chi sceglierà questa opzione si vedrà consegnare un autobus equipaggiato con un ‘sistema salvavita’ connesso via GPS che segnalerà alla centrale l’utilizzo del dispositivo e potrà ricevere assistenza in remoto. Secondo recenti studi ogni anno circa sette milioni di persone muoiono per un attacco cardiaco negli Stati Uniti e in Europa. Essere in grado di prestare immediato soccorso e rianimare chi ha avuto un attacco al cuore permette non solo di salvare vite umane, ma anche di aumentare il tasso di sopravvivenza. “L’accordo con VDL Bus & Coach per avere a bordo un defibrillatore dimostra che la disponibilità e l’accesso a sistemi salvavita sta diventando sempre più diffusa nella nostra società. Ed è una buona cosa perché permette di salvare vite umane” ha dichiarato Leon Lumens, Senior Manager di Philips per segmento dei defibrillatori. Dal canto suo VDL ha ribadito l’attenzione messa dalla società nel rendere i viaggi a bordo dei propri mezzi ai massimi livelli di comfort e sicurezza.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati