Padova, il Comune vorrebbe rivedere il capitolato della gara. La Provincia si oppone

Gara per il tpl di Padova, ora il comune chiede la revisione del capitolato. E si riaccende lo scontro tra provincia e comune sul tender vinto da Busitalia. Tra gli step precedenti, la revoca dell’adesione all’ente di governo del trasporto pubblico da parte del comune di Padova. Ora un nuovo episodio della querelle, ripreso dall’agenzia Clickmobility.

trasporto pubblico Padova

Comune di Padova: rivedere il capitolato

Secondo Il Gazzettino, il vice sindaco di Padova Arturo Lorenzoni avrebbe subordinato la firma del contratto alla revisione del capitolato. Infatti, a parere del vicesindaco, occorrerebbe rivedere l’acquisto di 300 bus, alla luce dell’emergenza Coronavirus. «Il capitolato in questione – le parole affidate da Lorenzoni al Gazzettino – prevede, in un anno, l’acquisto di circa 300 nuovi autobus. Mi chiedo se questa tempistica, alla luce dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, abbia senso. Proprio per questo, prima della firma, andrebbero rivisti gli accordi. Andrebbe anche rivista la norma che prevede, per quel che riguarda il trasporto urbano, che vengano acquistati dei mezzi alimentali a metano. Secondo me, invece, ci sarebbero i margini per acquisire solamente bus ad alimentazione elettrica«. La provincia ha risposto duramente, tramite il presidente Fabio Bui: «É assolutamente impossibile rivedere il capitolato. A dirlo è il diritto amministrativo. Una gara aggiudicata va poi contrattualizzata. Non si cambiano le regole dopo l’assegnazione. Questo è l’abc del diritto amministrativo».

2020-06-24T16:52:27+02:0024 Giugno 2020|Categorie: TPL|
Corso Formazione

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio