È stato pubblicato sul sito del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, l’avviso rivolto a Città metropolitane e Comuni per presentare progetti di sistemi di trasporto rapido di massa, che concorrano a ottenere le risorse previste dal Fondo Investimenti appena rifinanziato dalla Legge di Bilancio 2018.
L’obiettivo dell’avviso è di identificare una serie di progetti solidi a livello tecnico ed economico, che possano essere via via finanziati.

Ministero dei Trasporti

Ministero dei Trasporti chiede la qualità

Per questo, il Ministero dei Trasporti chiede alle amministrazioni di indicare progetti di qualità, rispondenti a format e tabelle standardizzati, Linee Guida del Mit in materia, analisi costi-benefici e costi-efficacia, che consentiranno di valutare i progetti sulla base degli stessi presupposti oggettivi. I fondi del Governo andranno a cofinanziare progetti di rinnovo e miglioramento del parco veicolare, potenziamento e valorizzazione o prolungamento delle linee esistenti, estensione della rete di trasporto pubblico, anche con modalità innovative.
I progetti dovranno corrispondere alla pianificazione nazionale e locale: coerenza con i documenti strategici allegati al Def 2016 e 2017 “Connettere l’Italia” e con gli strumenti urbanistici e di pianificazione della mobilità (Psm-Pums); elevata redditività socio-economica dell’intervento secondo le Linee guida settoriali del Mit; attenzione ai costi di gestione del servizio, che dovranno essere obbligatoriamente coperti per almeno il 35% dai proventi derivanti dai rientri tariffari; possibilità di avvio in tempi brevi, in coerenza con i livelli di progettazione definiti dal Codice degli appalti e la fattibilità amministrativa.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl